Casale di Carinola, chiesa madre: Presepe 2015

PARROCCHIA SS. GIOVANNI E PAOLO

Casale di Carinola

Presepe 2015  “IO SONO LA PORTA” (Gv 10, 7)

Anno Giubilare della Misericordia

     In questo anno straordinario della Misericordia, abbiamo voluto rappresentare la natività sulla soglia della porta principale della nostra Chiesa Parrocchiale, in particolare rilievo la facciata.  Questo luogo privilegiato per ogni fedele di questa comunità, ci rimanda ai momenti salienti della fede vissuta e celebrata.

     L’immagine della porta del Signore, intesa come porta di salvezza si trova già nel salmo 118: “Questa è la porta del Signore; per essa entrano i giusti… Apritemi le porte della giustizia!”.

     Gesù è la Porta in quanto Amore misericordioso di Dio fatto carne, Volto che rende visibile l’infinito Amore del Padre che “ha tanto amato il mondo da dare il Figlio unigenito, perché chiunque crede in Lui non vada perduto, ma abbia la vita eterna” (Gv 3, 16).

     Questa porta, che manifesta il cuore stesso di Dio, non si chiuderà mai, rimane spalancata per sempre, come per sempre sono spalancate le braccia e il costato aperto di Cristo sulla croce. L’amore di Dio infatti, non solo tiene sempre aperta la porta per tutti i suoi figli, ma li va a cercare anche negli abissi della perdizione per riportarli a casa, e li sta sempre aspettando al ritorno dai cammini tortuosi della lontananza, per accoglierli di nuovo nella sua casa e fare una festa incredibile.  Scrive il grande S. Tommaso d’Aquino:

“Siccome Cristo ha detto che il pastore entra per la porta e che egli è la porta… ne segue che egli entra attraverso se stesso. E veramente entra attraverso se stesso, perché rivela se stesso e per se stesso conosce il Padre. Noi invece entriamo per lui, perché da lui siamo resi beati. Ma osserva che nessun altro, all’infuori di lui, è la porta, perché nessun altro è la luce vera, ma la possiede solo in quanto gli viene partecipata da lui. «Egli non era la luce», è detto di Giovanni il Battista, «ma doveva rendere testimonianza alla luce» (Gv 1, 8). Invece di Cristo è detto: «Veniva nel mondo la luce vera, quella che illumina ogni uomo» (Gv 1, 9). E perciò nessuno dice di sé di essere la porta. Questo, Cristo lo riservò solo per se stesso. Mentre partecipò ad altri il compito di essere pastori” (Esposizione su Giovanni, Cap. 10, lect. 3).

———————————–

Presepe realizzato da Armando Traglia, Mario Ullucci, Giuseppe Napoletano, Francesco Anfora, Donato Passaretti.

 

 

 

 

comments

Lascia un commento