Giovedì, mercato a Sessa

Il giovedì è giorno di mercato nella vicina Sessa Aurunca, bella novità direte voi.
Era dai tempi della scuola superiore che non passeggiavo tra le tante bancarelle su per via Lucilio oppure tra i colori della frutta esposta nella piazza Mercato, un tripudio di odori e colori, fermarsi alla storica pizzeria di Alberto, sempre la da oltre 30 anni, farsi una passeggiata per i vicoli che portano alla magnifica cattedrale…quanti ricordi possono riaffiorare con una semplice passeggiata.
Però una cosa mi ha colpito e non ha niente a che fare con il mercato. E’ di pochi giorni fa la notizia della costituzione a Casale del comitato pro festa, lo leggo da una pagina facebook, ecco cosa c’è scritto:

[quote]Costituito stasera il comitato per la festa di agosto 2016 in onore della Madonna delle Grazie. In bocca al lupo a tutti i ragazzi della commissione e un grazie a Don Luciano per la disponibilità.” [/quote]

Nulla di più. Ma ritorniamo alla passeggiata a Sessa.
Salendo per via Lucilio un manifesto ha attirato la mia attenzione. Mi avvicino e mi rendo conto di essere di fronte alla sede del comitato festeggiamenti in onore di Maria SS. del Popolo e San Leone.

Sede comitato festa Sessa Aurunca
Sede comitato festa Sessa Aurunca

Il manifesto, altro non era che la réclame per la lotteria. Inoltre nel locale sono esposti altri gadget che possono essere acquistati. Poco distante un gazebo con alcuni componenti della commissione intendi alla vendita dei biglietti della suddetta lotteria e non solo.

Bella idea davvero. Perché non la copiamo??
Per carità, non voglio assolutamente criticare niente e nessuno, voglio nel limite del possibile dare un contributo che può essere accettato a meno. Credo che pure a Casale ci sono vari locali che possono prestarsi a qualcosa del genere, penso a quello proprio di fronte la chiesa, che magari, potrebbe essere usato per una cosa del genere, non so quanto possa costare per pochi mesi, ma visto che è praticamente chiuso da anni, forse il proprietario potrebbe essere pure disposto ad offrirlo gratuitamente.

Si potrebbe così iniziare davvero ad instaurare un rapporto un po più stretto tra la commissione ed il popolo, si potrebbe anche noi, mettere in vendita dei piccoli gadget relativi al santuario, tipo libretti o altro, ci si potrebbe scambiare idee e consigli.

Grazi dell’attenzione.

 

 

comments

9 thoughts on “Giovedì, mercato a Sessa

  1. Anonymous

    Qualcosina anche tra le righe si deve sempre dire contro la festa, senno che casalesi saremmo!

    Reply
    1. Anonymous

      Che mentalità retrograda! Dimmi cosa c’è scritto contro la festa o contro chi la prova ad organizzare. Se solo trovi una parola sbagliata in ciò che ho scritto, e lo dimostri, sono disposta a chiedere scusa alla popolazione Casalese intera, te compreso.

      Reply
    1. Anonymous

      Certo che se ne deve parlare specialmente se vengono dati consigli utili. Dove sta la critica, fammi capire? Qua nessuno ha iniziato e nessuno ha finito, se si accettano i consigli bene, sennò ciccia. Nessuno sta criticando, si è solo consigliato un qualcosa, non è possibile ok! Se poi non si può parlare, a prescindere, questa è un’altra cosa!

      Reply
  2. Anonymous

    Quella della sede del comitato festa è un’idea più volte discussa da diversi comitati. Il problema sta nella sottoscrizione del contratto di fitto che dovrebbe avvenire ad opera di don Lux, per poi far gestire i relativi costi al comitato di turno. Fatto così potrebbe essere fattibile e positiva l’idea.

    Reply
    1. Anonymous

      E se si provasse a trovare un locale in modo gratuito? Penso a quello di fronte la chiesa, sarebbe ottimo, è chiuso da una vita viene occupato solo e non sempre durante la festa della vendemmia.

      Reply
  3. Anonymous

    Con tutto il rispetto mi sembra un dialogo surreale, che proprio non comprendo di cosa parlate. Come se tutti i problemi dei festeggiamenti, che il comitato dovrà affrontare , si limitino alla sede. Mah veramente no on capisco.
    A parte che la sede i comitato c,è l’hanno gia mi sembra assurdo che debbano pagare un fitto per qualcosa che non serve, considerando che quel fitto sarebbero nostri soldi sottratti alle feste.
    PENSandoci bene, non è che chi scrive HA
    QUALCHE LOCALE SFITTO DA FITTARE ????

    Reply
    1. Anonymous

      E’ evidente che non hai mai fatto parte di un comitato. Trovare i soldi per fare una festa è sempre più difficile a causa del decremento demografico in costante evoluzione. Una ipotetica sede potrebbe aiutare a sviluppare iniziative, durante l’anno, utili a incrementare il budget.

      Reply

Lascia un commento