Di Lorenzo, Giacca e La Vecchia non ci stanno

Al fine di spegnere definitivamente le fantasiose ricostruzioni artatamente messe in giro circa il nostro posizionamento in vista delle imminenti elezioni amministrative, giova precisare quanto segue

Siamo, senza sé e senza ma, assolutamente alternativi all’attuale Maggioranza, reputando quest’ultima responsabile dello spaventoso stato di degrado amministrativo in cui è sprofondato il Comune di Carinola; di conseguenza escludiamo la possibilità di prendere in esame, anche solo incidentalmente, la saldatura politico/amministrativa con un eventuale candidato a Sindaco designato dal Consigliere regionale Grimaldi.

Il nostro gruppo, che annovera numerosi altri amici e che può vantare una copertura territoriale omogenea e autorevole, è in grado e soprattutto fermamente convinto di dover tendere all’affermazione di una propria leadership, forte, peraltro, di una non equivoca opposizione condotta in questi cinque anni. Chi, anche in queste ore, in modo del tutto tendenzioso, alimenta voci sulla presunta conclusione di accordi con qualcuno dei nostri componenti, confonde i desideri con la realtà.

Noi siamo interessati a dare ulteriore corso, fino a tramutarla in azione di governo, alle politiche di contrasto che come minoranza abbiamo dispiegato opponendoci a chi ha disamministrato in questi cinque anni. A giorni saremo noi a chiedere alle forze politiche e sociali attive nel Comune, se vorranno verificare la possibilità, che noi reputiamo concreta e vincente, di ritrovarsi attorno ad un progetto di rilancio guidato dal dr. Francesco Giacca. Ciò non toglie, ovviamente, che siamo aperti al dialogo e che le proposte che dovessero pervenirci saranno vagliate e ponderate collegialmente nel rispetto della linea adottata e che intendiamo onorare con lealtà e coerenza.

—–

Mattia Di Lorenzo, Francesco Giacca, La Vecchia Sergio

 

9 thoughts on “Di Lorenzo, Giacca e La Vecchia non ci stanno

  1. AvatarAnonymous

    Traducendo:
    quindi il Dott.Giacca e il Sig.La Vecchia non appoggerebbero la candidatura di un casalese a Sindaco, come si parla da giorni nella persona dell’Ing.Migliozzi??

    Reply
    1. Avataranonymus

      Garda che Migliozzi se si candida: si candida come consigliere no come sindaco!!! Informati bene

      Reply
  2. AvatarAnonymous

    Io la politica non la capisco…o meglio i questi politici…….abbiamo due candidati sindaci…Verrengia e Migliozzi, uno ipotetico Giacca.
    Praticamente regaliamo la vittoria in carrozza a Franco Di Biasio.
    Non potreste fare fronte comune????

    Reply
  3. AvatarAnonymous

    ma perche tutta questa gente piena di soldi e con pochi problemi personali vogliono candidarsi a Sindaco?
    non ho mai visto in vita mia una persona che deve tirare la carretta tutti i giorni mettere il piatto a tavola avere velleità di candidarsi a sindaco (Ha ben altro a cui pensare), se amano così tanto il prossimo da spendere il loro tempo per la comunità perche non fare beneficienza? verso chi nè ha bisogno?.
    Mi sorge un fortissimo dubbio questi non si candidano ha sindaco per il bene della comunità, ma per il loro bene
    (e poi per quali meriti?)

    Reply
  4. AvatarAnonymous

    Un giorno tutti quanti l’animali
    sottomessi ar lavoro
    decisero d’eleggere un presidente
    che je guardasse l’interessi loro.
    C’era la Società de li Majali,
    la Società der Toro,
    er Circolo der Basto e de la Soma,
    la Lega indipendente
    fra li somari residenti a Roma;
    e poi la fratellanza
    de li Gatti soriani, de li Cani,
    de li cavalli senza vetturini,
    la Lega fra le Vacche, Bovi e affini…
    Tutti pijorno parte all’adunanza.
    Un Somarello, che pè l’ambizione
    de fasse elegge s’era messo addosso
    la pelle d’un leone,
    disse: -Bestie elettore, io sò commosso:
    la civirtà, la libbertà, er progresso…
    ecco er vero programma che ciò io,
    ch’è l’istesso der popolo! per cui
    voterete compatti er nome mio,-
    Defatti venne eletto, fece un rajo,
    e allora solo er popolo bestione
    s’accorse de lo sbajo
    d’avè pijato un ciuccio p’un leone!
    -Miffarolo!-Imbroglione!- Buvattaro!
    -Ho pijato possesso:
    -disse allora er Somaro – e nù la pianto
    nemmanco se morite d’accidente.
    Peggio pè voi che me ciavete messo!
    Silenzio! e rispettate er Presidente
    TRILUSSA

    Reply
  5. AvatarAnonymous

    è impressionante come tutti questi personaggi in politica da dieci venti trenta anni m…si 10 – 20 – 30 aveteletto bene (e non mi riferisco solo ai firmatari) si preoccupino del mio futuro …..e lo fanno ad ogni tornata elettorale…..neĺlo scegliere le liste le posizioni….essere eletti magari.
    Mai nessuno che dica con parole CHIARE cosa vuole fare, X esempio l’Ici che sta arrivando amitraglia su terreni classificati con il nuovo insistente può la cancellerete?
    Oppure la TARI tra la più elevata d’Italia proverete ridurla.?
    L gestione privati sfida del CIMITERO verrà rivista?
    Che programmi avete per uno sviluppo dell’agricoltura unica i dustroa del territorio……proverete ad adibire un luogo ad.nascente area MERCATO AGRICOLO…..basta un terreno e dei bagni…….Oppure affidarsi ad una associata azione di categoria…..

    Reply

Lascia un commento