Pronti i nuovi angioletti dopo il furto del gennaio scorso

Grazie all’impegno di tutta la comunità casalese sono stati realizzati i cherubini che fanno da cornice alla statua di S. Maria delle Grazie e che vanno a rimpiazzare quelli rubati lo scorso 5 gennaio (Furto nella chiesa di Casale di Carinola) dalla chiesa madre della parrocchia SS. Giovanni e Paolo di Casale di Carinola, furto immediatamente denunciato dando inizio ad indagini per ora infruttuose.

I cherubini sono in legno con occhi in vetro dipinti e sono stati realizzati totalmente a mano su tavolame di tiglio stagionato a forno su riferimento fotografico fornito dai committenti, presso il laboratorio di Arte Sacra presepiale e Restauro A. Molli e con il suo collaboratore Antonio Accardo. Il lavoro è stato suddiviso in varie fasi, assemblaggio del legno, scolpitura, infine vari passaggi di stuccatura e pittura di tipo policroma.

Un soddisfatto e quasi emozionato don Luciano Marotta racconta:

[quote font=”georgia” font_style=”italic” bcolor=”#dd3333″]Sento il dovere di ringraziare tutti coloro che nel proprio piccolo hanno  dimostrato l’amore e la devozione verso la Vergine Maria. Appena alcuni giorni dopo il furto, dal cuore dei fedeli ho avuto la sollecitazione a far realizzare subito i nuovi cherubini, ciò mi ha commosso, e ancora una volta ho avuto la gioia di attestare la generosità di ciascuno di voi che in questi mesi siete venuti a portare un segno tangibile che ho visto come un vostro atto di amore nei confronti della Vergine Madre[/quote]

Questa sera al termine della celebrazione Eucaristica verranno benedetti sia i nuovi cherubini sia le corone che per l’occasione sono state ripulite presso Arte Sacra Regina Pacis di Mondragone. Intanto si sta approntando un sistema di sicurezza per scoraggiare eventuali futuri malintenzionati.

 

comments

14 thoughts on “Pronti i nuovi angioletti dopo il furto del gennaio scorso

  1. Anonymous

    At a polemica ate chiacchiere….st’appost pe tuttu casale….e Po è sempre la stessa cosa….processione…prucessione prucessione…..7-8-9

    Reply
  2. Anonymous

    ieri sera ho assistito alla messa, sobria senza sbavature ne celebrazioni trionfalistiche anzi il parroco mi ha impressionato x la semplicità anche nelle parole in cui commentava l’episodio del sacrilego furto. allora ?
    un qualcosa fuori luogo l’ho sentita nel lungo scritto finale che mi dicevano letto e scritto da uno del comitato festeggiamenti, oltre ai toni enfatici e paternalistici di chiesa da fine ottocento, mi pongo e vi pongo il quesito: a che titolo ???
    gli angioletti non li ha pagati il popolo come precisato dal parroco ? anch’io ho portato il mio piccolo modesto e ANONIMO contributo.

    sarà frutto della protervia del comitato che tutto fa e tutto disfa e tutto comprende ?
    sarà la vanità “ah ieri sera si è letto proprio Qoelet…..vanità tutto e vanità…” la voglia di mettere il proprio segno proprio dappertutto ?

    l’eretico

    Reply
  3. Anonymous

    Comitato scrittore che non scrive però quando deve rispondere delle scelte fatte.

    Reply
  4. Anonymous

    Carissimo “eretico” il tuo pseudonimo credo ti calzi proprio a pennello,visto però che di me hai parlato, ti rispondo.Il linguaggio della lettera scritta di mio pugno,sarà anche ottocentesco,ma sinceramente, al tuo modo di pensare e alla tua condotta non do proprio merito.Ognuno può pensare quello che vuole ed e giusto cosi,ma per tua sfortuna,la lettera e stata letta e confermata dal parroco…perciò se hai qualcosa da dire,ti sarei molto grato se avessi il coraggio di dirmelo di persona..cosi da poterti rispondere come meriti.. lo stesso vale per coloro che hanno detto si trattasse della lettera di Babbo Natale…. Fava Bernardo

    Reply
  5. Anonymous

    Non sono l’eretico…

    Però mi associo in parte al suo scritto rivendicando il diritto e la libertà di andare a messa e ascoltando solo ciò che liturgicamente e canonicamente è ammesso. Il mio non è un fatto personale visto che unaperson si firma…..sorge la domanda ma sarà lui viste che in rete tutti possono firmarsi come vogliono vivendo l’anonimato. …. ma e solo un problema di opportunita e rispetto delle altrui liberta…..anche religiose.

    Reply
  6. Anonymous

    Liberate questo sito da comitati prieuti madonne e processioni. Visto che sono litigate da sacrestia ditetle la tutte ste cose.
    Meno male che non vengo a messa non perché io non credo ma proprio per tutte queste cose che inevitabilmente girano intorno alla Chiesa….

    Reply
  7. Anonymous

    E questo il grande problema di questo sito,l anonimato,tutti riescono a nascondersi e a dire tutto quello che vogliono…dimostrando sempre di più l inutilita e la codardia che attanaglia i casalesi….se si crede in cio che si dice,si deve avere anche il coraggio di firmarsi e confermare le proprie critiche….

    Reply
    1. Anonymous

      Certo che sei la personificazione della coerenza. Invochi il non anonimato e poi, proprio tu, non ti firmi??

      Reply

Rispondi a Anonymous Cancella risposta