Le lacerazioni del PD Carinola influiranno sulla Maggioranza?

Tiene banco nei giochi natalizi del siparietto politico caleno una avvincente questione: Antonella Migliozzi, Elisa Mazzucchi ed Antimo Marrese hanno spedito, di comune accordo, al Commissario provinciale del partito democratico, Franco Mirabelli, un documento, prima delle vacanze di Natale, con cui manifestano la chiara volontà di voler aderire al tesseramento del partito?

Il nostro blog (debitamente autorizzato) è stato l’unico a dare risalto alla notizia, peraltro ampiamente documentata, con tanto di firme in originale in calce al documento citato. 

Non essendo pervenuta nessuna smentita a tal riguardo pare quantomeno strana la digressione circa la possibile non autenticità delle firme o del documento rimbalzata in un manifesto del Pd locale a firma del Presidente Gennaro Mannillo di qualche giorno fa.

Il fatto di rilievo è che Marrese, Migliozzi e Mazzucchi vanno verso il Partito Democratico.

Franco Giacca ha da tempo abbandonato il porto sicuro di Alleanza Nazionale e Pina Capriglione lo ha seguito (o viceversa) , sembra, sospinti verso altri liti più favorevoli dalla nuova corrente di potere che spira nel golfo di Napoli.

Si è dunque già solidificato un nuovo scenario nel parlamentino di piazza Mazza che, valutato nel suo insieme, può dar adito ad un unico commento: è il caso di dire #marcantoniostaisereno o #massimostaisereno?

Staremo a vedere

 

11 thoughts on “Le lacerazioni del PD Carinola influiranno sulla Maggioranza?

  1. AvatarAnonymous

    Ma, allora, come al solito siamo stati presi per il c………..lo!!!!
    Io ho votato per il centro-destra, rappresentato a Casale, dal dott. Giacca e dalla giovane Pina, ora che fanno? Me li ritrovo nel centro-sinistra?
    Ma accattateve na bella zappa!!

    Reply
  2. AvatarAnonymous

    Non c’è dubbio che il PD di Carinola è diviso in due e non si può escludere che a Carinola nasca un’Associazione a latere del Partito.
    Tuttavia immaginare che i funambolici Mannillo, De Risi e Di Biasio possano fare da chioccia ai giovani del PD, così come anela il Presidente del Circolo Dott. Mannillo è davvero una bizzarria, non comprenderei cosa potrebbero apprendere i giovani dalle loro fallimentari esperienze amm.ve .
    Naturalmente è una riflessione strettamente personale dovuto per invidia dei loro “successi”…
    Comunque altro fatto singolare chenun manifesto politico lo firmi il Presidente e non la Coordinatrice di Circolo, sfiduciata?
    In ultimo vorrei ricordare che seppur non tesserata la dott.ssa Migliozzi attualmente è ancora in carica come Delegata all’Assemble Regionale del P D.
    A presto! Lorenzo Razzino

    Reply
    1. AvatarAnonymous

      Antonella è decaduta automaticamente anni fa da ogni carica come prevede lo statuto. Chi nn ha la tessera, nn partecipa alle riunioni, non vota per il partito decade o viene sfiduciato. Lorenzo Razzino dovrebbe saperne qualcosa in proposito. Perché finge il contrario? La sua onestà intellettuale è sempre più appannata?

      Reply
      1. AvatarAnonymous

        Può darsi che abbia avuton, in un incontro politico, una notizia da verificare.
        Poi caro anonimo sulla mia presunta onestà intellettuale ” appannata, ti invito ad uscire allo scoperto cosi ne potremo parlare in modo piu’ dettagliato dia per quanto riguarda l’onestà intellettuale e sia per quanto riguarda l’altra onesta’!
        Ti saluto amico mio
        lorenzo Razzino

    2. AvatarAnonymous

      Hai sbagliato a metterti con i Di Biasio sapendo che non li avresti mai votati e hai sbagliato a fare il Presidente quando sapevi che avresti votato altre liste. Poi quando uno sbaglia se la può anche prendere con gli altri ma come minimo si becca qualche critica non troppo benevole.

      Reply
  3. AvatarAnonymous

    Caro amico mi dispiace correggerti ma io non mi sono messo con i Di Biasio mi sono iscitto al PD e posso rasserenarti che li rimarrò per continuare le mie battaglie affinché la politica anche quella locale si adoperi a migliorare gli aspetti sociali della comunità cui è chiamata a governare contro la politica che favorisce il degrago urbano che poi si riflette con il degrado umano.
    Credo che tu sappia anche se fai finta di non saperlo che nelle piccole realtà locali ove i simboli dei partiti non sono presenti si è liberi di votare la persona più affina ed io ho votato Antonella Migliozzi.
    Ribadisco che non avrei avuto alcuna difficoltà a votare la lista capeggiata da Franco Di Biasio se si fosse affrancata da vecchi personaggi che io ritengo per troppo tempo hanno amministrato in maniera dissennata danneggiando notevolmente la nostra comunità carinolese sotto l’aspetto urbano, economico e sociale che inevitabilmente apre le porte al degrado umano e credo che non sia facile per nessuno , in tempi relativamente brevi, riparare l’enorme danno cagionato.In ultimo sicuramente avrò commesso non pochi errori sotto l’aspetto comunicativo , spesso appaio troppo intransigente,ma ti prego credermi non è proprio cosi e me la prendo per le mistificazioni, la falsità e le bugie di ambigui na veramente ambigui personaggi che le propongono per zelo e servilismo per il potente loro protettore di turno e a me fanno più pena i protetti , che si vendono l’anima al diavolo per un piatto di oasta e fagioli per quanto abbastabza proteico, che i lori protettori.
    Ciao amico mio

    Reply
  4. AvatarAnonymous

    Caro amico anonimo, mi dispiace ma sommessamente devo ribadire che io non mi sono” messo con i Di Biasio, ma mi sono iscritto al PD ove sto bene e lì rimarrò.
    Devo ancora ricordare ai tanti che non vedono la trave nei propri occhi ma riescono a vedere la pagliuzza negli occhi degli altri, nelle piccole realtà locali ove si presentono le liste senza simboli di partiti si tende a convergere sulla persona più affine, potrei aggiungere anche al programma ma francamente e credo che tu sia d’accordo com’è ormai prassi da noi il programma è un copia ed incolla che verrà coperto da strati di polvere, ed io ho scelto Antonella come ampiamente annunciato.
    Mi sarei potuto “rifuggiare ” nel più comodo e pagante opportunismo forse non mi sarei fatto qualche ” nemico ” nell’altro campo ma è una pratica che mi riesce difficile praticarla ho sempre preferito , rimettendoci in politica ed in qualche altro contesto, misurarmi con la mia cosidetta “appannata onesta’ intellettuale” e ti diro’ che non sempre ci sono riuscito facendomi scudo che ” le bugie e l’opportunismo a fin di bene sono peccati veniali” e in tal senso e solo in tal senso anch’io in qualche circostanza sono stato “opportunista”.
    Come tante volte ho ripetuto non avrei avuto alcuna difficoltà a votare Franco Di Biasio Sindaco qualora si fosse affrancato da ambigui ed ingombranti personaggi con i quali la mia incompatibilità politica e solo politica è arcinota e derivante dal loro recente passato di dis-amministratori hanno contribuito e non poco a favorire il degrado urbano, economico e sociale della comunità carinolese, questo credo sia sotto gli occhi di tutti meno i zelatori di turno, che poi inevitabilmente si riverbera nel degrado umano.
    Caro amico conosco bene le regole del gioco quando ci si mette in gioco in politica, scivendo od in altro, è chiaro che ci si sottopone al giudizio di terzi però credo sia fastidioso per tutti notare che da parte di alcuni per troppo zelo verso il proprio o i propri protettori si cimentino in mistificatorie acrobazie per guadagnare benevolenza e forse altro, questo modo di agire lo trovo alquanto raccapricciante e meritevole di biasimo, dopodiche’ pronto a ricevere critiche e consigli quando sono privi da falsità e sfacciata faziosità.
    Credo che dopo quest’ultimo commento sul tema specifico calerà il mio silenzio ma sempre disponibile a confrontarmi per concorrere, in assoluta gratuita’, a migliorare i tant aspetti negativi che attraversano la nostra comunità, come spesso mi accade di fare nel segnalare al Sindaco, agli amm.ri ed al Comando Polizia Municipale quelle piccole cose che a costo zero potrebbero cominciate a significare che si cambia pagina.
    Purtroppo, per certi aspetti, la pagina sul leggio è sempre la stessa e sempre più ingiallita.
    Aime’!
    Con amicizia
    Lorenzo Razzino

    Reply
  5. AvatarAnonymous

    tre cose non fare mai nella vita,lavare la testa all’asino,aggiungere acqua al mare,parlare coi politici.
    “aridartece er puzzone”

    Reply
  6. AvatarAnonymous

    Dire che se Franco non era il fratello di Pasquale lo votavi ti pare intellettualmente onesto?

    Reply
  7. AvatarAnonymous

    Sono 6 mesi che questa amministrazione governa ma i risultati sono ZERO
    Assisto comunque ad elargizioni di piatti di lenticchie sempre ai soliti pseudo professionisti “falliti” naturalmente con i soldi di noi contribuenti che paghiamo le imposte. Mi chiedo se invece di dare sempre mance elettorali non sia meglio assumere qualche giovane.
    Non cambia niente perché sono sempre loro a mal-governare. Il popolo ha fame ma a voi non importa nulla anzi avevate detto nei comizi che non prendevate il compenso di assessore e sindaco invece mi risulta che state percependo l’intero importo. Avete preso in giro ancora una volta il popolo …intanto dico ma quanto le abbassate le tasse in un comune peggio dei paesi africani paghiamo come gli abitanti di Trento
    VERGOGNA ma voi l’avete già persa tanto tempo fa e …non l’avete più ritrovata
    Un vostro EX elettore tradito

    Reply
  8. AvatarAnonymous

    non solo prendono il compenso di assessori ma se lo vogliono pure aumentare,rispecchiano perfettamente la classe politica nazionale “VERGOGNATEVI”,il problema vero che questi signori a casa loro non hanno lo specchio.

    Reply

Lascia un commento