Carinola: da sette mesi nuova Amministrazione, vecchi problemi!

Ammetto di essermi sbagliato…! Ritornando al mio amato, nonostante tutto…, Comune (dopo ormai un’abituale e non lunga permanenza nel ridente Comune di San Pellegrino Terme (BG), ove da forestiero segnalo al Sindaco l’abbandono incauto di un paio di lamiere di eternit che con non poco stupore mi accorgo essere state rimosse dopo un paio di giorni, ove non esistono discariche abusive di rifiuti ingombranti e rifiuti speciali disseminate nel territorio comunale, ove esiste una piazzola in cui vengono conferiti gli ingombranti ed altro, ove non si notano auto sui marciapiedi o in divieto di sosta, ove vi sono marciapiedi per chilometri fruibili dai pedoni e senza barriere alcuna, ove gli uffici comunali ed il comando polizia locale per il loro accesso al pubblico sono disciplinati in giorni ed orari prestabiliti in modo tale che gli impiegati e la polizia locale nelle altre ore possano assolvere al meglio i loro doveri, ove agli amministratori non gli passa neanche per la testa spendere centinaia di migliaia di euro per avvalersi del “trofeo” uffici GDP, nonostante un bilancio permissivo, ove non è notata una assidua e costante presenza degli amministratori comunali nella sede municipale se non nei giorni ed orari anche qui prestabilita, insomma ove tutto funziona a meraviglia e ove tutti i cittadini si sentono impegnati a collaborare) ripiombo nello sconforto più assoluto.

In sei-sette mesi a Carinola nulla è cambiato, ahimé!,  anzi è cambiato in peggio “oggi più di ieri e meno di domani “.

Nulla è cambiato!
Nulla è cambiato!

Vari sono stati i miei interventi tesi a sollecitare una maggiore attenzione e maggiore responsabilità per i cronici problemi del nostro comune, la stessa attuale maggioranza aveva promesso un cambio di passo e su questa promessa la maggioranza degli elettori aveva creduto e puntato, incominciando dal sottoscritto, purtroppo la promessa fino ad oggi è miseramente fallita.

Avevo creduto, insieme a qualche amico, in questa maggioranza perché ritenevo e tutt’ora sono convinto che al suo interno vi sono individualità che hanno in seno gli anticorpi per la mala politica, scevri da interessi particolari, liberi da carrierismo politico quindi nelle condizioni di intraprendere iniziative a favore dei più e non a tutelare i pochi purtroppo devo ritenere, con grande rammarico, che si sono fatte sopraffare da un agire paludoso, stagnante, inconsistente, ruffiano e per niente sensibile verso i bisogni e l’interesse dell’intera comunità.

Tutti ricorderete le reiterate mie rappresentazioni del proliferare di discariche abusive anche di rifiuti speciali disseminate in tutto il nostro territorio, il Far West nelle nostre frazioni, l’inefficienza di tutti i servizi amministrativi e non, la mancanza di rispetto dei nostri cari defunti per il totale abbandono del cimitero centrale, sfido chiunque a trovarne uno messo peggio del nostro, il cimitero che dovrebbe essere il biglietto da visita che certifica la civiltà di una comunità e tante tantissime cose che non vanno.

A Carinola in massimo progress possiamo contare su tasse ed addizionali, sic!

Non frequento la piazza di Carinola centro né gli uffici comunali, se non per necessità, tuttavia mi è sempre capitato di “ammirare” ivi uno stuolo di amministratori con un codazzo di perdigiorno non sono mai riuscito a speghiarmi cotanta assiduità cotanta presenza, anche se posso immaginarla, ma a fare cosa? Qualche amico mi sussurra che sono impegnati a fare inciuci, ad aprire la posta come non ci fosse un ufficio preposto per smistarla, che taluni amministratori presenziano giornalmente perché impegnati a tutelare impiegati fedeli e penalizzare gli infedeli, taluni sostanziano la loro costante presente nella casa comunale perché impegnati in strategie politiche, chissà quali… Qualcuno più ironicamente mi dice che molti amministratori sono impegnati a fare “le capuzzelle d’angelo “…!

Io invece mi aspetterei dagli amministratori che facessero un collettivo bello esame di coscienza e se non hanno la volontà, la capacità, la forza e, perché no, la libertà di amministrare responsabilmente il nostro comune che passino la mano, perché cari amici finora nulla è cambiato in meglio, nulla è visibile e tutto langue e questo non aiuta la comunità a fare nell’immediato passetti, non passi, avanti.

Lorenzo Razzino

comments

3 thoughts on “Carinola: da sette mesi nuova Amministrazione, vecchi problemi!

  1. Anonymous

    Hai perfettamente ragione. Basta pensare alle tasse, ti arriva una bolletta sbagliata e non c’è nessuno che te la corregga, devi fare ricorso scritto, passano gli anni e non ti rispondono, poi ti vedi arrivare equitalia.
    Sei dipendenti al giudice di pace e nessuno a correggere le bollette sbagliate.
    Questo avrebbe dovuto cambiare ed invece …. cambiano gli assessori ma non quello alle finanze, lì va tutto bene!

    Reply
  2. Anonymous

    E c’è anche la bella novità. Non c’è chi stampi e spedisca le multe dei vigili, figuriamoci poi la gestione delle ricevute di ritorno, troppo complicato. Ma non preoccupatevi le multi si faranno ancora solo che astampare, spedire e raccogliere le ricevute ci penserà una ditta esterna.
    Fate le vostre offerte, potete guadagnare qualcosa!

    Reply
  3. Anonymous

    Buona sera,
    passano gli anni ma non abbiamo ancora imparato a scegliere i nostri rappresentanti.
    Sono dell’idea che non posso addossargli responsabilità se sono stato io ad eleggerlo a mio rappresentante ed amministratore. Però posso sollecitarlo ad affrontare i problemi che spetta a lui risolvere. Non penso che dopo l’elezione sia scomparso dal comune, per cui quando lo incontro chiedo se, quando, come pensa di risolvere la questione dei rifiuti, dell’acqua etc.
    Io da parte mia devo rispettare il bene pubblico e rispettare le ordinanze da lui emanate.. e pagare le tasse che dovrebbero essere utilizzate per creare servizi ai cittadini.
    fra 5 anni si rivota ed a questo punto faccio il bilancio, se ha ben lavorato lo premio, in caso contrario il mio voto va ad altri.
    Ciò detto devo precisare che non abito più a Casale da almeno 25 anni.
    Antonello Maina

    Reply

Lascia un commento