Terminate le Primarie ora è tempo di costruire la squadra per governare.

“Terminate le Primarie ora è tempo di costruire la squadra per governare”.
Esordisce così Igor Prata, esponente locale di Sinistra Italiana, analizzando l’esito della consultazione avvenuta domenica scorsa.

[quote]” Un risultato unico ed eccezionale, per certi versi strabiliante. Portare al voto in modo libero e democratico 733 persone è stato un successo. Sono felice di aver promosso questo percorso sin dal primo istante. Le Primarie ci hanno dato due certezze: la prima che c’è voglia di cambiamento e quando chiedi alla cittadinanza di partecipare lo fa in massa, con coraggio e passione; la seconda che abbiamo già il Sindaco che amministrerà Falciano nei prossimi cinque anni. Infatti la vittoria di Erasmo Fava non lascia scampo ad equivoci, sarà lui a guidare la prossima amministrazione. Erasmo ha dimostrato grande capacità di attrazione e per tanto fino alla fine sarà lui a condurre la nostra coalizione. Ora è il tempo di costruire la squadra di governo e se è  certo che avremo Zannone come candidato consigliere, ognuno di noi dovrà metterci del proprio. A riguardo, come annunciato da più di un anno, io non sarò candidato perseguendo un percorso professionale con il sindacato e garantendo il mio impegno per il partito. Ho accettato di guidare il comitato per le Primarie e darò ogni aiuto possibile girando il Paese in ogni angolo a sostegno della nostra coalizione. Per quanto riguarda il mio gruppo le rendite di posizione e gli uomini soli al comando sono una cultura lontana anni luce. Abbiamo classe dirigente da vendere. Sinistra Italiana può già affermare con chiarezza di puntare in consiglio comunale sul giovane Maurizio Paolella, da anni membro della sinistra locale e Presidente dell’Arci Peppino Impastato che conta decine di iscritti. Restiamo in attesa dei candidati del Partito Democratico, aspettando poi una convocazione a stretto giro dal nostro Sindaco per un interpartitico alla presenza di tutti i candidati in pectore”.[/quote]

comments

Lascia un commento