Interrogazione della consigliera Maria Sorvillo sulla crisi idrica a Casanova

AL SINDACO DEL COMUNE DI CARINOLA

La sottoscritta Maria Sorvillo, in qualità di consigliere comunale di minoranza, nel corretto espletamento del proprio mandato istituzionale, in virtù dei poteri conferiti dal D. Lg n. 267/2000, dallo Statuto e Regolamento Comunali, formula la seguente interrogazione

OGGETTO :   MANCATA EROGAZIONE DI ACQUA NELLA FRAZIONE DI CASANOVA

PREMESSO che l’acqua è un bene primario e come tale va assicurato a tutti i cittadini del comune e l’erogazione pubblica dell’acqua è un livello essenziale di prestazione che la Pubblica Amministrazione è tenuta a garantire secondo quanto previsto dall’art. 117 della Costituzione, al pari di altri livelli essenziali di prestazione.

CONSIDERATO le continue interruzione dell’erogazione idrica, che anche di recente hanno causato gravi disagi alle famiglie e alle attività.

ATTESO CHE la situazione “acqua potabile” a Casanova,  è da sempre un serio problema che va assolutamente risolto.

SI INTERROGA IL SINDACO

Per fare chiarezza in merito ad un ormai atavico e ripetuto problema, per sapere:

1) Quali iniziative ha intrapreso e/o intende adottare l’Amministrazione Comunale per fronteggiare la situazione di carenza idrica;

2) Cosa l’Amministrazione Comunale ha fatto per evitare i disagi dell’ultima crisi idrica;

3) Quali disagi i cittadini saranno costretti a sopportare in futuro;

4) Come l’Amministrazione vorrà evitare in futuro tali situazioni inammissibili al giorno d’oggi;

5) Quali sono le condizioni effettive della rete idrica del territorio di Carinola;

6) Di quali interventi straordinari e strutturali necessita la suddetta rete idrica interessata da continui   disservizi nell’erogazione;

7) Se gli interventi di manutenzione vengono effettuati in via precauzionale, per evitare rotture, o se si interviene successivamente, solo in caso di emergenza.

 

La consigliere comunale 

Dott.ssa Maria Sorvillo

comments

Lascia un commento