Casale primi anni ’70: alla ricerca dell’immaginetta perduta

Quando poco più di un mese fa pubblicammo l’articolo La cappella di S. Maria delle Grazie di Casale di Carinola sarà Santuario a commento dell’annuncio dato da S. E. Orazio Francesco PIAZZA nel corso della sua visita pastorale, da un nostro attento lettore giunse questo cortese commento:

All’autore dell’articolo voglio fare una precisazione: la PREGHIERA ALLA MADONNA che è stata riporta è stata scritta dal maestro NICOLA IMPARATO nel 1971 e nel 1972 fu sottoposta all’allora vescovo RAFFAELE NOGARO il quale diede l’APPROVAZIONE ECCLESIASTICA con 200 giorni di INDULGENZA. Nella trascrizione è stata omessa la parola “materna” nel rigo che recita “LA TUA MATERNA BONTÀ

Ottima notazione cui noi rispondemmo ringraziando doverosamente: “Ok grazie, non lo sapevamo e con piacere accogliamo questa precisazione. PS – Però nel 1972 Vescovo di Sessa Aurunca era Vittorio Maria Costantini… forse intendevi 1982, giusto?”.

Ora noi sappiamo, sempre grazie a quel gentile lettore, che la Commissione Festa di quell’anno, presumibilmente il 1971 o al massimo ’72, distribuì tali immaginette alla popolazione: sarebbe bellissimo reperire quelle mini-cartoline che rappresentano un vero e proprio pezzo di storia casalese.

Qualche nostro lettore sarebbe in grado di darci una mano?

Nel frattempo cogliamo l’occasione per riproporvi una foto risalente sempre a quella prima festa d’agosto messa gentilmente a disposizione da un affezionato lettore.

Casale primi anni ’70 – Riconosciamo le persone contrassegnate dal numero:

1. Armando Trabucco
2. Salvatore Bianchini
3. Gigante Taffuri
4. Salvatore Fernando Musella
5. Pasquale Napolitano
6. Gaetano Ruosi
7. Salvatore D’Amore
8. Ariodante Imparato
9. Nicola Imparato
10. Piera Lepore
11. Linda Anfora

Nel gruppetto di tre affacciati al balcone in secondo piano riconosciamo Elisabetta Marra e, seminascosto, Gennaro Marra più una terza persona, e ignoriamo chi potesse essere la persona affacciata al balcone oggi di casa Ventre (una badante dell’ex-proprietario?). Qualcun altro che a noi sfugge, e ci saranno certamente, si riconosce o può aiutarci a riconoscerlo?

—–

 

comments

3 thoughts on “Casale primi anni ’70: alla ricerca dell’immaginetta perduta

  1. Anonymous

    Ho una copia dell’immaginetta che fu distribuita alla popolazione ed è datata
    AGOSTO 1972-73. Leggendo la Preghiera mi sono accorta che si tratta della
    prima stesura , io sapevo di una modifica di un verso dai racconti di mia suocera,
    ma pensavo fosse avvenuta in corso d’opera e non dopo .
    La modifica riguarda il verso che recita “I NOSTRI MALANNI PERCHE’ TU LI GUARISCA”
    nella prima pubblicazione recitava “LE FERITE DEL CORPO PERCHE’ TU LE GUARISCA”.
    Questa immaginetta è formata da due fogli legati con un nastrino bianco .
    Quando la preghiera in seguito fu APPROVATA dal VESCOVO NOGARO con 200 giorni
    di indulgenza ne furono stampate altre immagini con la dicitura dell’approvazione e
    l’indulgenza.Marina p.s. ti mando le foto

    Reply
  2. Anonymous

    La Signora affacciata al balcone , si chiamava Peppinella e accudiva Zi Quintino (diversamente abile in carrozzina) lo zio di Zi Ermanno.

    Reply

Lascia un commento