Recuperati gli angioletti trafugati quasi due anni fa nella chiesa di Casale di Carinola

I Carabinieri del Comando di Roma – Sezione Tutela dei Beni Culturali nel corso dell’Operazione Start-Up hanno recuperato beni e opere trafugate in chiese e istituti religiosi, tra cui i “nostri” angioletti rubati nel gennaio 2016, per un valore di circa 7 milioni di euro. L’operazione ha permesso di sgominare un’organizzazione che era il fulcro di ricettazioni internazionali e che aveva base a Napoli.

Ricordiamo che si tratta di una coppia di angioletti di un’altezza stimabile in 15-20 cm, del ‘700, per la cui restituzione bisognerà ovviamente attendere comunicazione da parte dei Carabinieri. Nell’occasione venne trafugato anche un Bambinello in ceramica, anch’esso del ‘700, della lunghezza di circa 25-30 cm.

I cherubini che, come si vede nella foto, facevano da cornice alla statua di S. Maria delle Grazie, furono poi rimpiazzati dopo pochi mesi grazie all’impegno economico di tutta la comunità casalese.

—–

 

comments

2 thoughts on “Recuperati gli angioletti trafugati quasi due anni fa nella chiesa di Casale di Carinola

  1. Anonymous

    Speriamo che venga recuperato pure il bambinello che venne sottratto insieme agli angioletti.

    Reply

Lascia un commento