Il Movimento Cinque Stelle sui terreni del comune di Carinola

Non tutti sanno, forse, che il Comune di Carinola è proprietario di tantissimi ettari di terreni. Pochi mesi fa chiedemmo (con l’ex consigliere comunale Sisto Di Cresce) all’attuale amministrazione di fornirci i nominativi di coloro che hanno in affitto i terreni comunali con i relativi canoni di locazione corrisposti al Comune, ma l’amministrazione non era in grado di fornirci tali nominativi poiché, a detta sua, «dal 1989 non si era in grado di determinare con sicurezza i nominativi degli affittuari dei terreni poiché vi era stato un susseguirsi di vari eredi con conseguente impossibilità di ricostruire una tracciabilità del pagamento dei canoni di fitto».

Era palese che vi potesse essere un vero e proprio danno erariale poiché si era ammesso che non si sapeva chi avesse in affitto i terreni del Comune e non si era provveduto a prendere i provvedimenti necessari per far fronte a questa problematica. In sostanza, è molto probabile che più soggetti avessero (ed abbiano tutt’ora) in locazione i terreni del Comune, ma il Comune stesso non sa dire chi siano costoro, né si è mosso per accertare le loro generalità al fine di farsi corrispondere le somme dovute per la locazione!

Il consigliere Sisto Di Cresce, allora, presentò un esposto alla Corte dei Conti al fine di chiedere che la Corte provvedesse ad accertare l’eventuale danno erariale in capo ai soggetti che hanno amministrato il nostro Comune nel corso degli anni. Successivamente a tale esposto, l’amministrazione emanò un bando con il quale venivano messi all’asta i terreni del Comune per chiunque volesse affittarli per uso agricolo. La somma di tutte le basi d’asta per ogni appezzamento di terreno ammontava a circa 90.000 euro annui! Pensate un po’: quasi 100.000 euro in più per le casse comunali ogni anno!

Ciò che più ci preme sottolineare è, però, il come, troppo spesso, l’incapacità politica e la negligenza portino a danni ingenti per i cittadini. Ci rendiamo conto di quanti soldi ha perso la cittadinanza carinolese negli anni e quanti ancora ne sta perdendo per la negligenza totale dei nostri amministratori? Con l’ultimo, ed unico, bando pubblicato son stati messi all’asta circa 30 terreni con un ricavo potenziale di quasi 100.000 euro annui per il Comune! Soldi che potrebbero essere investiti in tantissime cose per i cittadini come il rifacimento delle strade comunali e l’abbassamento delle tasse!

Una domanda sorge spontanea a questo punto: cosa si è fatto fino a questo momento? Perché non ci si è attivati negli anni addietro per cercare di ottenere queste somme? Perché nessuno si è mai mosso per denunciare un tale stato di cose? Domande a cui probabilmente nessun saprà rispondere. O, forse, son domande a cui nessuno avrà il coraggio di rispondere.

Dopo circa un anno di opposizione siamo riusciti ad individuare somme di denaro che potrebbero aiutare concretamente il nostro fantastico Comune. Purtroppo, però, noi non possiamo far altro che denunciare agli organi competenti le inadempienze dei nostri amministratori. Ci auguriamo, allora, che si prendano quanto prima provvedimenti incisivi per iniziare a riscuotere nel minor tempo possibile i canoni di affitto dei terreni in questione.

Noi saremo vigili e cercheremo di sollecitare quanto più possibile l’attuale amministrazione, ma soprattutto verificheremo che le future somme che il Comune andrà a percepire vengano investite in attività utili ai cittadini carinolesi!

 

Renato Luigi De Spirito, Consigliere Comunale

 

 

comments

Lascia un commento