Carinola, storie di ordinaria… VERGOGNA, VERGOGNA, VERGOGNA!

Fermo restando l’ennesimo sentimento di sconforto e biasimo nei confronti di miserabili comportamenti di assai incivili compaesani, ancora una volta non riesco a capacitarmi dell’imbarazzante e vergognoso abbandono del nostro territorio in tutte le sfaccettature del vivere civile. Carinola ormai è definitivamente da considerare territorio da Far West ove la legge del più forte, del più prepotente, del più furbo, la fa da padrone.

In queste ore ho dovuto ascoltare dalla gente lamentele nei confronti del personale del ritiro dei rifiuti che con modi molto arroganti, e non solo, non fornivano alcuna risposta minimamente plausibile. Dagli stessi camion volavano buste di spazzatura disseminate lungo la strada, come potrete osservare da qualche foto, senza che queste venissero raccolte e senza che nessuno (vigili ed amministratori) lo facesse notare.

Avrò denunciato decine e decine di volte il degrado ambientale, civile, sociale e decadimento morale, ormai da anni non si rispettano i nostri cari defunti, infatti il cimitero è un disastro che non ha pari, all’ingresso una discarica che potete “ammirare” in una delle foto e l’interno è la spettacolare fotografia delle condizioni in cui versa il nostro Comune.

Carinola sta vivendo il peggiore periodo della sua fu gloriosa storia, certo non tutto può essere additato all’amministrazione in carica, ma il sindaco e la giunta hanno una responsabilità enorme su quella che riguarda l’ordinaria amministrazione.

Quando parlo di decadimento morale mi rivolgo sì alla diffusa e reiterata inciviltà dei cittadini ma anche e soprattutto alla inettitudine ed ignavia degli amministratori e degli uffici preposti per far sì che le elementari norme del vivere civile vengano rispettate e, se violate, andrebbero severamente sanzionate, puntualmente invece notiamo vigili, operai ed impiegati in tutt’altre faccende affaccendati fuorché collaborare in maniera seria e motivata affinché “la barca vada…”.

Continuo a non comprendere l’impiego dei vigili al compito mattutino come dei veri e propri posteggiatori del centro di Carinola, continuo a non capire il perché di fornirsi di un bloc notes per annotare violazioni che “forse” verranno trasformate in sanzioni, e poi per chi?… continuo a non capire il perché stando in servizio con l’auto di servizio e notando violazioni non procedono come per legge, continuo a non capire il perché anziché elevare sanzioni sul posto ed al momento vanno alla ricerca di persone, sempre le stesse, a chiedere il favore di mettersi in regola, continuo a non capire perché operai del comune vengano utilizzati per l’affissione dei manifesti e non nei piccoli lavori di ripristino di piccoli interventi ai marciapiedi, alle strade, alla rimozione dei rifiuti ingombranti che non vengono ritirati e rimangono in bella mostra sui marciapiedi delle strade principali.

Continuo a non capire perché spesso bisogna ritornare più volte presso la casa comunale per ricevere un proprio diritto od informazione perché non regolamentato ed affisso ordine di servizio.

Continuo a non capire, nonostante più volte denunciato, non obbligare la ditta del trasporto pubblico ad installare lungo il percorso, almeno, i pannelli delle salite e fermate con il relativo orario.

Fa pena vedere persone anziane ed extracomunitari aspettare al freddo e sotto la pioggia un pulmann che chissà quando passerà e dov’è la salita. Mi fermo per non infierire più di tanto, ma ritornando alla inettitudine ed ignavia mi riferisco soprattutto a quella parte di amministratori comunali incapaci e pericolosamente complici di un andazzo, peraltro dal sottoscritto più volte pubblicamente denunciato, non più sostenibile.

Qui siamo all’ABC dell’organizzazione della macchina comunale che clamorosamente nonostante staff, consulenze esterne ed impiegati fa miseramente acqua da tutte le parti.

Non ho intenzione di andare oltre, ma voglio sottoporvi una serie di foto fatte en-passant qualche minuto fa che mi ha caricato di rabbia ed ancora una volta mi viene la voglia forte di gridare agli amministratori comunali in carica e per i camaleonti non in carica ma che ancora continuano a tessere la tela dietro le quinte “per favore avete già  dato, lasciate che sia la storia a giudicarvi dopo quarant’anni di presenza, rimettete il mandato e mettete le vostre spropositate ambizioni personali da parte dando così spazio ad una nuova e più stimolata classe politica. In altri termini: IATEVENNE!”.

Credo fermamente che voi guadagnereste in dignità ed i cittadini in buona amministrazione.

 

Lorenzo Razzino

 

comments

3 thoughts on “Carinola, storie di ordinaria… VERGOGNA, VERGOGNA, VERGOGNA!

  1. Anonymous

    BRAVOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOooooooooo,
    IATEVENNEEEEEEEEEEEEEEEEEEEeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee

    Reply
    1. Anonymous

      Perche scrivete anonymous ? Se aveste coraggio non vi nascondereste dietro anonimi ma glie lo direste in faccia ai responsabili di questo schifo. Però
      Devo dire pure che sono i cittadini a creare questo schifo gente senza onore e senza rispetto per il paese dove vivono ! Perché loro si trovano bene a sta mieza a munnezza. Thank you Anna Russo lannotta

      Reply
  2. Anonymous

    concordo quasi totalmente:
    “NON CI SONO CATTIVI REGGIMENTI, MA SOLO COLONNELLI INCAPACI”
    -Napoleone Bonaparte-

    Reply

Lascia un commento