Casale di Carinola e la suggestione del PRESEPE VIVENTE

Veramente bello, suggestivo e anche coinvolgente il Presepe vivente dipanatosi ieri per le strade del rione San Pasquale nella parte nord della nostra Casale di Carinola, organizzato dal Gruppo Animatori e Accoglienza dell’Oratorio Ain Karen sotto l’attenta regia di un soddisfatto don Luciano Marotta che sul suo profilo esclama:

Un grazie a questi giovani e adulti del nostro Oratorio che ogni volta danno sempre il meglio della loro bravura e impegno concreto. Può sembrare una semplice rappresentazione per qualcuno, ma invece per tutti un grande momento dove ognuno mette insieme i propri talenti e qualità a servizio della comunità creando momenti di aggregazione per il paese. W l’Oratorio! W Casale!

Ben poche sono le parole che possono esprimere l’emozione che riesce a trasmettere la riproposizione degli scenari che fecero da cornice alla nascita di Nostro Signore Gesù, scenari che vengono ininterrottamente riprodotti, in maniera pubblica o privata e in forma statica o vivente, sin dal 1223 quando un San Francesco reduce da un viaggio in Terrasanta ebbe l’illuminazione di dedicare il Presepe, per la prima volta rappresentato nella città di Greccio, a gloria del Creatore sceso in mezzo a noi.

Questa ferma convinzione ci fa lasciar spazio alle foto degli amici Franco Anfora ed Enrico D’Angelo che più di mille parole trasmettono a chi non era presente la suggestione di ieri sera.

 

comments

Lascia un commento