27 ottobre: XXXII EDIZIONE del Premio Giuseppe Moscati 2019

Domenica prossima 27 ottobre, alle 16, presso il Monumentate Convento di San Francesco a Casanova di Carinola, si terrà la XXXII edizione del Premio prof. Giuseppe Moscati 2019. Quest’anno è stato assegnato al dottor Natale Ceccarelli, Generale dell’Aeronautica, che alla brillante carriera militare ha unito la sua passione per la medicina distinguendosi per coraggio e determinazione.
Per il suo impegno civile, nel 2016 il capo dello Stato Sergio Mattarella lo ha insignito dell’onorificenza di Ufficiale dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana “Per il suo prezioso servizio nell’attività di trasporto dei malati con assetto di biocontenimento, eccellenza dell’Aeronautica Militare”.

Tra i molteplici riconoscimenti assegnati da vari Enti:

Targa del Comune di Carinola a Gennaro Guerra operatore socio sanitario specializzato, che nella RSA Padre Annibale di Francia, ai Colli Aminei, Napoli, mette il suo straordinario talento per il canto al servizio degli anziani malati, rallegrando le loro giornate, come un balsamo contro la depressione e la solitudine. Nell’occasione ci delizierà con una sua esibizione.

Targa della Regione Campania al dott. Giuseppe Del Torto, medico volontario nella missione umanitaria in Argentina La Caritas Felices Neuquinas.

Il Premio “Angeli della vita” va alle due poliziotte Roberta Rizzo e Francesca Romana Capaldo, orgoglio rosa tutto italiano, da anni al servizio dei cittadini e delle istituzioni in una tenace lotta alla violenza su donne e bambini.
Roberta Rizzo, origini pugliesi, è sovrintendente capo in forza alla Squadra mobile di Rimini. Svolge costante attività di ascolto delle vittime di abusi e reati a sfondo sessuale.
Francesca Romana Capaldo, originaria di Napoli, è diventata vicequestore aggiunto, in forza al Servizio Centrale Operativo della Polizia di Stato (SCO). Si occupa di prevenzione e contrasto alla violenza di genere. Il presidente Sergio Mattarella, le ha insignite motu proprio della nomina di Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana.
Consegna il Premio la dottoressa Vittoria Ciaramella, Commissaria del comune di Carinola nel 2010-2011 e da allora affezionatissima al nostro Comune.

Targa del Senato della Repubblica alla memoria di Gino Bartali Campione di Ciclismo e Umanità. Ritira il Premio la nipote Gioia Bartali.
Gino Bartali entrò a far parte dell’organizzazione clandestina DELASEM (Delegazione per l’Assistenza degli Emigranti Ebrei) nel 1943 e fra il settembre di quell’anno e il giugno 1944 compì la sua missione umanitaria. Partendo dalla stazione di Terontola – Cortona e giungendo a volte addirittura fino ad Assisi, realizzò svariati giri in sella alla sua bicicletta trasportando documenti e fototessere all’interno dei tubi del telaio in modo che una stamperia segreta potesse poi falsificare i documenti necessari alla fuga di ebrei rifugiati. In alcune occasioni venne fermato dalle guardie fasciste e talvolta fu sfiorato dallo scoppio di qualche bomba. Nonostante ciò, il suo indomito coraggio e la sua profonda fede lo fecero proseguire in questi viaggi e lo resero quindi salvatore di circa 800 persone, così come dichiarato dal Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi nel 2005 durante il conferimento postumo della medaglia d’oro al merito civile. Negli anni successivi sarebbero poi giunti riconoscimenti ancor più importanti: il 2 ottobre 2011 fu infatti inserito tra i “Giusti dell’Olocausto” nel Giardino dei Giusti del Mondo di Padova, mentre il 23 settembre 2013 venne dichiarato “Giusto tra le Nazioni” dallo Yad Vashem, l’Ente nazionale per la Memoria della Shoa.

Premio Sezione Giovani, intitolato alla memoria di Niki De Crescenzo, il povero nipotino dell’organizzatrice Lia Ullucci prematuramente scomparso molti anni fa, va a Silvia Marchesan professoressa di Chimica organica al dipartimento di Chimica farmaceutica dell’Università di Trieste, una dei due italiani selezionati dalla prestigiosa rivista Nature tra gli 11 migliori scienziati emergenti al mondo che «stanno lasciando il segno nella scienza». Al dott. Clemente Iodice, giovane specializzano in Oculistica ed esponente di quella Caserta di talento “catturata” dall’Inghilterra, pupillo del chirurgo Keith Barton e del candidato al Nobel David Garway Heath, e, infine, a Giorgio Vacchiano uno dei migliori scienziati emergenti al mondo. Lo scienziato è un ricercatore di 38 anni del Dipartimento di Scienze agrarie e ambientali dell’Università degli Studi di Milano. La rivista Nature ha selezionato Giorgio Vacchiano tra gli 11 migliori scienziati emergenti al mondo su 500 profili esaminati.

Medaglia bronzea dell’Ente di Formazione Ricerca e Studi sulla Pace Jus et Pax “Sergio e Mariastella Sera” al dott. Massimo Zeccolini Direttore del reparto di Radiologia dell’Ospedale Pediatrico Santobono-Pausillipon di Napoli: egli stesso scherzosamente chiama la propria équipe “I pirati del Pausillipon”, per l’abitudine di mascherarsi da pirati per strappare un sorriso ai piccoli degenti. Per la competenza, l’umanità e la grande umiltà nello svolgimento della sua professione.
Consegna il riconoscimento il Direttore dell’Ente il cav. Andrea Marini Sera.

A rendere ancor più piacevole la serata, vi sarà l’esibizione-introduzione, poco dopo la Santa Messa iniziale celebrata da padre Giovanni Siciliano, dell’attore Danilo Rovani, già nel cast della miniserie televisiva Giuseppe Moscati – L’amore che guarisce che narra la vita di san Giuseppe Moscati con protagonista Beppe Fiorello, e che ha lavorato nella fiction Rosy Abate dove ha interpretato il personaggio di Domenico Amato O’ Mastino.

La solita ricca serata che, grazie all’impegno e alla passione della dottoressa Amelia Ullucci e del suo entourage, premia l’altruismo e lo slancio vero il prossimo, un evento annuale ma mai uguale a sé stesso cui non si deve assolutamente mancare.

comments

Lascia un commento