Commissione per le manifestazioni immateriali diocesane

Si è costituita la Commissione diocesana per lo studio e valorizzazione delle manifestazioni immateriali presenti sul territorio diocesano di Sessa Aurunca.

Dai lavori della Commissione è stata formulata una definizione di bene e manifestazione immateriale avente caratteristiche antropologiche e teologiche. Si sono individuati, nel contempo, gli eventi che potrebbero essere inclusi in tale tipologia. Tra questi si riportano, a titolo esemplificativo, i riti della Settimana Santa con le processioni del Venerdì e Sabato tra Sessa Aurunca e Mondragone, i falò di Cascano in occasione della festa di San Giuseppe, i lupini per la festa di San Paolo a Casale di Carinola lo sbarco di San Vito a Cellole.

È prevista una prima pubblicazione a carattere divulgativo con la compilazione di specifiche schede, corredate da documenti multimediali, da presentare in occasione della “Settimana ecclesiastica di valorizzazione (MAB) 2020” in programma dal 9 al 17 maggio del prossimo anno.

Le schede sui beni immateriali verranno inserite in percorsi culturali che analizzeranno i collegamenti con il territorio ed in special modo con i beni architettonici (chiese, palazzi, centri storici), storico-artistici ed archivistico – librari ed a specifici personaggi storici, che hanno caratterizzato oppure “raccontato” queste manifestazioni. Tra queste vi sono i riti della Settimana Santa fortemente intrisi di pietà popolare ma anche canti e manifestazioni popolari.

comments

Lascia un commento