Provocazione politica… alla carinolese!

Sui marciapiedi si fa un gran parlare delle prossime elezioni regionali e naturalmente ed inevitabilmente il discorso scivola sul rinnovo del Consiglio Comunale di Carinola che presumibilmente avverrà in maggio-giugno 2021.

Nella storia del Comune di Carinola abbiamo avuto solo Sindaci uomini, ciascuno si è fatto un’idea dell’operato od in-inoperato di molti di loro, non mi sottraggo dall’esplicitare il mio opinabile giudizio e nel definire negativo l’agire di molti sindaci a partire da fine anni ’90 ad oggi e nel ricordare, soprattutto, la grande occasione mancata degli anni 1998/2010 quando a fronte di un bilancio risanato, grazie ad compianto ed onesto sindaco amico Antonio Matano, si è sperperato un incredibile patrimonio finanziario senza cambiare minimamente il volto del nostro Comune e nel provare rammarico nel vedere avvicendarsi alla guida del Comune persone valide ma non capaci di svincolarsi dall’abbraccio ferale di politicanti tesi a coltivare il solo e proprio orticello.
Credo quindi che veramente Carinola abbia il pressante bisogno di voltare pagina e di scrivere una pagina nuova, prima di sprofondare ineludibilmente nel fondo del baratro visto che già ci siamo dentro. Ciò può avvenire solo attraverso una candidatura al femminile.

Abbiamo diversi profili che potrebbero attendere a questo improbo compito, dare una sterzata definitiva all’inettidutine, alla incapacità amministrativa ed all’irrilevanza politica, alla furbizia fine al sostentamento di se stesso, ed immergersi nell’agone con la voglia di fare per il bene comune con serietà e pragmatismo e senza calcoli per la sopravvivenza.
Alcuni profili femminili hanno alle spalle una notevole esperienza amministrativa, sempre però un passo indietro al dinosauro di turno, altre con altrettanto esperienza, però uscite dal giro da qualche anno perché la professione e la famiglia sono state, giustamente, prevalenti nel mettersi al servizio della comunità. Altre giovani donne vivono la prima esperienza amministrativa ma sempre relegate in ruoli marginali.

Forza ragazze, fatevi avanti senza timore reverenziale e poi, permettetemi, nei confronti di chi…? tirate fuori gli “artigli” di cui siete dotate e sono certo che cambierete lo sfortunato andare del nostro e vostro sfortunato Comune.

Io ci ho provato…

 

Lorenzo Razzino 

8 thoughts on “Provocazione politica… alla carinolese!

  1. AvatarAnonymous

    L esperienza politica non coincide con la capacità amministrativa . Fallimentare in toto.
    Per la seconda change vi è un serio interessamento di una figlia d arte.
    Credo che scappo su Marte L anni prossimo

    Reply
  2. AvatarAnonymous

    Caro Lorenzo,
    sono solo in parte d’accordo con questa proposta.
    Secondo me quella del genere potrebbe essere solo una bella novità, ma a quanto vedo più che altro è una questione di mentalità visto che, e non c’è smentita che tenga, ci troviamo con venticinquenni che ragionano peggio di settantenni e cinquantenni che ragionano a convenienza.
    Quale quindi la soluzione migliore per Carinola?
    Io conosco una persona che ha più di 70 anni e giuro mi fiderei ciecamente di lei/lui…

    Reply
  3. AvatarAnonymous

    PROVOCAZIONE POLITICA:
    nella Costituzione Italiana, qualche articolo riporta che il Sindaco di questo Comune, debba ogni volta essere di Nocelleto? “nun và buttate mai?”
    Nocelleto non’è l’unica frazione di Carinola, “AVETE ROTTO, E PURE ABBASTANTE” visto poi i risultati, sarebbe come tagliarsi i coglioni per altri cinque anni.
    FATELA FINITA

    Reply
  4. AvatarAnonymous

    “Carinola ha un pressante bisogno, di cambiare pagina”, (e anche la frazione di provenienza del Sindaco).
    antrimenti perchè non cambiare il nome del Comune?, invece di “COMUNE DI CARINOLA” sostituiamolo con “COMUNE DI NOCELLETO”. etc.

    Reply
  5. AvatarAnonymous

    Provocazione. Come sempre d’altronde. Solo che le tue provocazioni coincidono troppo spesso con il voto alla lista che vince. Lascia stare che essa sia di destra o di sinistra. Hai sostenuto la Migliozzi ma dalla stessa siamo ancora in attesa di uno straccio di proposta. Solo retorica , condita da logorrea social. Ci dia le prove di una pec o di un progetto a suo nome , o di un progetto per Carinola. Zero. Dobbiamo constatare che vi è un sindaco solo al comando di una macchina amministrativa e deve disbrigare tutto non potendo delegare, per incompetenza e superficialità . Il sindaco Donna? Una mera provocazione rimane. Io per Carinola sogno un sindaco che sia tra la gente che veda come migliorare il comune che sia capace di leggere il futuro. Proporre, attivarsi, agire e portare a termine un lavoro per il bene della comunità . Le parole a vuoto servono a zero. Il sindaco di Carinola può essere un giovane un vecchio un uomo una donna ma senza queste doti sopra menzionate . Ma soprattutto mi auguro inizi a prevalere la politica vera sull inciucio di palazzo

    Reply
  6. AvatarAnonymous

    Pienamente d’accordo, vedi mio caro amico, i politici attuali rispecchiano la più becera politica della vecchia democrazia cristiani, prova è, che tutti questi mammut provengono dalla vecchia balena.
    Fino al giorno in cui questa comunità non estirperà questo cancro, liberandosi di tutti questi inutili soggetti, non ci sarà futuro per questa Comunità. Ognuno di questi ha piede sul Comune da più di un ventennio e il risultato è sotto gli occhi di tutti, andrebbe a loro richiesto il risarcimento danni, visto in quali acque questo Comune naviga. “E PUR NON SI VERGOGNANO”.

    Reply

Lascia un commento