Emessa ieri l’ordinanza che esorta a non mollare

«Ho firmato questo pomeriggio l’ordinanza n. 63 del 24/07/2020 che contiene ulteriori misure per la prevenzione e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19».

È lo stesso presidente della Campania a confermare sui suoi social quello che in definitiva è un esplicito invito a non vanificare i sacrifici fatti nei mesi di chiusura quasi totale e a perseverare con piccoli accorgimenti quotidiani.

In realtà l’ordinanza firmata ieri pomeriggio non è che contenga grandi novità, di cui del resto ormai non c’è bisogno, ma un’esortazione concreta, addirittura stringente, all’osservanza di norme che ormai dovrebbero essere entrate nel quotidiano ma che spesso si stenta a far proprie.

Lasciamo la parola allo stesso Presidente per presentare le misure in essa contenute:

  • Blocco dei mezzi pubblici (bus e treni) se a bordo vi è un passeggero privo di mascherina, che sarà multato e fatto scendere.
  • Previsto il massimo della sanzione (1.000 euro) per chiunque non indossi la mascherina ove già previsto dalle ordinanze regionali (tutti i luoghi al chiuso). Si ricorda che è obbligatorio portare con sé la mascherina.
  • Si invitano le forze dell’ordine e le polizie municipali a controlli rigorosi nelle situazioni di assembramento, e nelle quali, al chiuso, i cittadini non indossino la mascherina (negozi, supermercati, bar, esercizi commerciali, locali pubblici etc.).
  • I cittadini che arrivano da paesi esteri devono obbligatoriamente osservare la quarantena.
  • È stato dato mandato alle Aziende Sanitarie di individuare alberghi Covid da riservare alla quarantena di pazienti asintomatici

comments

Lascia un commento