Covid-19, Carinola: +15 positivi, e multe a gogo a Casale

Altro negativo incremento nel numero dei positivi al Coronavirus nel comune di Carinola. Secondo il bollettino ASL Caserta delle ore 14, dai 32 del giorno precedente siamo passati a un allarmante 47, che se non ricordiamo male è il massimo storico di questo periodo pandemico, il che vale a dire un +15 di nuovi affetti da Covid-19, senza che purtroppo siano stati registrati nuove guarigioni. Sale così a 239 il numero di coloro che in questi mesi sono stati contagiati.

Questo dato giunge mentre ieri nella piazzetta Deportati di Casale vi è stato l’intervento dei Carabinieri che hanno elevato parecchi verbali contro persone che non rispettavano le più ovvie precauzioni anti-Covid come gli ormai stra-noti distanziamento fisico, i famigerati assembramenti sempre più presenti nonostante le continue raccomandazioni in senso contrario, e le mascherine abbassate o addirittura ignorate perché ahinoi considerate sempre più un optional e non una doverosa forma di rispetto nei confronti della propria e dell’altrui salute.

Questo siamo diventati: delle pecore che hanno bisogno del controllo continuo del proprio pastore per non rischiare di uscire dal seminato, quando invece dovremmo essere i primi controllori. Abbiamo ancora la forza di lamentarci degli altri? Complimenti a noi stessi!

12 thoughts on “Covid-19, Carinola: +15 positivi, e multe a gogo a Casale

  1. Anonymous

    Ebbene sì, siamo proprio “delle pecore che hanno bisogno del controllo continuo del proprio pastore”!!! Finalmente queste “persone” (se così le possiamo definire…forse ciucci alcoolizzati sarebbe meglio) hanno avuto quel che si meritano! Speriamo di aver imparato TUTTI la lezione, ma…ho i miei dubbi.

    Reply
  2. Anonimo

    Non so chi abbia scritto questo articolo ma sentire chiamare i giovani del mio paese “pecore” é davvero troppo. Tutta la mia solidarietà ed il mio apprezzamento a chi ha voglia non solo di tornare libero ma soprattutto a chi trasgredisce e disobbedisce a regole insensate e senza nessun fondamento scientifico imposte da una banda di ladri,incapaci e bugiardi. È ormai sotto gli occhi di tutti che i cosiddetti protocolli sanitari per curare il covid, imposti dal ministero della salute, ovvero tachipirina e vigile attesa, hanno causato solo centinaia di morti. É stato scientificamente ed empiricamente dimostrato che alcune Nazioni stanno avendo ottimi risultati senza applicare lockdown, mascherine, vaccini ed altre distruttive restrizioni. Potrei continuare per parecchio tempo poiché in un anno di pseudo emergenza sanitaria ne ho sentite veramente di tutti i colori, ma ciò che mi preme dire é che secondo me le uniche PECORE sono tutte quelle persone che continuano a credere alle balle dette dai “professionisti dell’informazione”, che continuano a obbedire a chi ci mal governa e calpesta quotidianamente la nostra gloriosa COSTITUZIONE e che vogliono restare nella più profonda e dannosa IGNORANZA. I tempi per una sana e pacifica ribellione difronte a tanto squallore dovevano essere maturi già da tempo e allora mi chiedo di cosa altro ha bisogno il popolo italiano, ammesso che esistano ancora gli ITALIANI, per iniziare a riguadagnarsi la LIBERTÀ? Se aspettate un altro Messia sappiate, se non ve ne siete accorti, che anche il vaticano si é inchinato al progetto di BIG RESET sostenuto e voluto da elite neoliberali e quindi sarà vana l’attesa. W i disobbedienti casalesi e non, W la libertà, W l’Italia.

    Reply
    1. Anonymous

      Giovani? Perché dai per scontato che l’articolo parla di giovani?
      E poi, al contrario di quanto detto, io so che è stato dimostrato che l’uso di mascherine diminuisce drasticamente la possibilità di contagio.
      Secondo me sei di quegli sciagurati Complottisti-negazionisti che si riempiono la bocca di scienza per avvalorare le proprie farneticazioni.

      Reply
    2. Anonymous

      “É stato scientificamente ed empiricamente dimostrato che alcune Nazioni stanno avendo ottimi risultati senza applicare lockdown, mascherine, vaccini ed altre distruttive restrizioni.”: questa mi è nuova. Ma conosci almeno il significato di “scientifico” ed “empirico”. A questo punto voglio le fonti AFFIDABILI dove vengono citati i dati STATISTICAMENTE SIGNIFICATIVI che dimostrano quanto da te affermato. Intanto le persone continuano a soffrire, ad ammalarsi e, pensa un po’, anche a morire.
      Poi citi il tuo “apprezzamento a chi ha voglia non solo di tornare libero ma soprattutto a chi trasgredisce e disobbedisce a regole insensate e senza nessun fondamento scientifico imposte da una banda di ladri,incapaci e bugiardi.” Scommetto che tu sei uno di quelli che si sentono troppo intelligenti per credere a quello che la “massa” crede, giusto? Comunque non so se hai sentito, ma…la TERRA E’ PIATTA!!!

      Reply
  3. Anonymous

    Perché questa piazza di Casale vi piace nominarla così tanto.. le multe sono state fatte a croce di casale e non le piazzetta deportati.. ma capisco che la piazza è tanto bella da riportarla sempre a mente.. fate benissimo

    Reply
    1. Anonymous

      Sono state fatte anche in Piazza Deportati. Ma poi non è questo il punto! Il punto è la mancanza di rispetto per le migliaia di persone, tra pazienti e personale sanitario, che continuano combattere (anche per i “complottisti”); è la mancanza di rispetto per le persone che rispettano le regole; è la mancanza di rispetto per i bambini che non possono andare a scuola e socializzare mentre un’orda di ignoranti se ne sta beatamente in mezzo alla strada a fare i propri porci comodi. Ora chiedo: ma è veramente importante dove sono state fatte le multe?

      Reply
  4. Anonymous

    Bla bla bla… Parlate, parlate, incompetenti e incoscienti, padri di famiglia imparate un po’ a stare tra le mura domestiche, non vi farebbe male… La verità che Casale tiene alta la bandiera in tutti i comuni limitrofi di grandi abbuffate di alcool a volontà, come fosse un mestiere,ma se ci chiudono, come del resto è successo, non è peggio? I soldi non girano… riflettete!

    Reply
    1. Anonymous

      Questo sì che è un commento illuminante! Effettivamente non avevo riflettuto sul fatto che è più importante far girare i soldi che preservare la salute delle persone… Un applauso all’autore di questo post (probabilmente uno di quelli che sta in strada a bere e “a far girare l’economia”). Io sono lavoratore e padre di famiglia. Forse sei tu quello “incompetente e incosciente” e, aggiungo, probabilmente nullafacente. Rifletti tu, soprattutto sulle conseguenze che le tue azioni potrebbero avere! Le persone continuano a morire e le varianti a proliferare. Ma qui entriamo troppo nel difficile, magari non sai nemmeno cosa è una variante.

      Reply
  5. Anonymous

    Forse non mi sono spiegato o non hai letto bene, voglio e ripeto dire che è da incoscienti stare davanti ai bar a bere, il senso era che se ci chiudono è peggio, quindi buon senso, non hai capito, sono CONTRO LO SCHIFO CHE SUCCEDE, leggi bene e interpreta in egual modo.

    Reply
  6. Anonymous

    Scusa, effettivamente avevo frainteso… Rileggendo ho inteso cosa volevi dire. Avevo letto di fretta e “con il sangue alla testa”.

    Reply

Rispondi a Anonimo Cancella risposta