“Nemo propheta in patria”…

Questa locuzione latina attribuita a Cristo tradotta “Nessuno è profeta nella propria patria” sta a significare le difficoltà ad emergere nei propri ambienti familiari. Facciamo un piccolo passo indietro…

L’anno scorso a fine Luglio abbiamo suonato in un locale del nostro amato paesello (per la precisione era la seconda serata visto che abbiamo suonato per la Festa di S. Giovanni, addirittura sul sagrato della Chiesa…), poco prima dunque dell’inizio della Festa patronale in onore di Maria Ss. delle Grazie. Da quella sera ci sono state una serie di richieste, anche sul vostro blog se non ricordiamo male, finalizzate a farci esibire la sera del “concertino” prima di uno sconosciuto (ai più) cantante (?) neomelodico napoletano… Ovviamente non se ne fece nulla… Quest’anno, considerando l’intenzione del comitato festeggiamenti di costruire i servizi igienici al Santuario di S. Maria, pensavamo, vista la mancanza di fondi, di poterci esibire la sera del 9 Agosto, ma evidentemente “questo matrimonio non s’ha da fare”

Il comitato festeggiamenti ha ingaggiato per la sera del concertino alcuni comici e una sorta di cover band o di imitatore trasformista (… così sembra…) spendendo una cospicua cifra e privandoci ancora del privilegio di esibirci a Casale, davanti ai nostri compaesani, nella serata più importante della Festa.

Per quali motivi? Probabilmente il Comitato festeggiamenti non ci ritiene all’altezza di tale compito… vogliamo precisare che quando ci è stata data la possibilità di farlo (vedi Mondragone o recentemente S. Marco di Teano… ) c’è stata una buona risposta di pubblico e una piena soddisfazione da parte degli organizzatori…

Niente di personale contro i componenti del comitato festeggiamenti, ai quali va il nostro plauso per l’impegno profuso nella preparazione della Festa, ma qualche volta bisognerebbe saper guardare anche nel proprio giardino e non pensare che solo altrove c’è del buono… Bisognerebbe aprirsi più ai suggerimenti del popolo, alla sua volontà, visto che è per il popolo che noi e voi lavoriamo… Sicuramente si farebbero scelte meno impopolari…

Ai nostri compaesani con affetto

 

Old Friends Vintage Band

 

29 thoughts on ““Nemo propheta in patria”…

  1. AvatarAnonymous

    Innanzitutto tu non sei il popolo.
    Lo scorso anno siete stati contattato per la festa di San Pasquale e avete nemmeno gentilmente rifiutato.
    Quest’anno contattati xe la serata del 2 luglio prossimo avete rifiutato. Serata che faranno i MUZAK.

    Vi ritenete troppo bravi e importanti questa è la realtà….

    Scetate carulii…..

    Reply
  2. AvatarAnonymous

    Sono quella di prima poi lo” sconosciuto cantante neomelodico (ai più’)” era Rosario Miraggio……. sicuramente più conosciuto di voi

    Reply
  3. AvatarAnonymous

    Allora riepilogando, l’anno scorso vi e stata fatta la proposta di suonare il giorno della festa di San Pasquale e voi l’avete rifiutata,se voi avreste accettato avremmo fatto anche un pensiero per il giorno della festa di agosto.
    Quest’anno tonino del bar San Paolo vi aveva chiesto di fare una serata al suo bar anche li vi siete rifiutati dicendo che non potevate suonare inventando una frottola.
    Per come vi siete comportati neanche se avreste suonato gradid io personalmente non vi avrei fatto suonare, preferisco prendere un cover band di quattro soldi che non a voi perché di umiltà non e morto nessuno.
    Un altro condiglio siete saliti su un podio troppo alto meglio scendere perche se cadete vi farete male.

    Reply
    1. AvatarAnonymous

      Certo che il congiuntivo è un lusso…… Un consiglio: prima di postare un’opinione, impariamo a scrivere correttamente in italiano.

      Reply
      1. AvatarAnonymous

        Caro/a lettore/lettrice, certo che denigra chi scrive in questo modo. Mi sembra il minimo!

  4. AvatarAnonymous

    Solite polemiche ognuno pensa ai fatti suoi e gli interessi personali….chi vi suna’ chi vo canta ‘ chi vo venne che chiesti e chi Kellu
    E il comitato deve lavorare e subire……vergognatevi

    Reply
  5. Avataranonymus

    dicono che non ci sono i soldi per fare il concerto quest’anno e d’accordo , dicono che si deve risparmiare ,poi si prende una cover in mano a qualche agenzia e non si fa suonare una band di PAESANI il giorno della festa gli OLD FRIENDS VINTAGE BAND sono come la cover che avete preso per il 9 agosto ANZI ANCHE MEGLIO e non una cover da far suonare per far tappare i buchi scendete dal piedistallo che non comandate i soldi vostri ma i soldi del POPOLO fatevi un bagno di umiltà e cominciatevi a render conto le cose giuste da fare, no che fate i picci come un neonato e vi impuntate, perchè in fondo io lo so che siete invidiosi di quella gente , di quella band perchè sono casalesi , ma in fondo la colpa non è solo vostra ma di anche chi da 10 anni vi da l’agio ed il potere di comandare i soldi del popolo intestardendosi ogni anno a riproporre sempre lo stesso consuntivo , sempre gli incarichi alle stesse persone, perchè in fondo la gente e chi legge lo deve sapere che quando ci si presenta alle riunioni x formare il comitato già avete gli accordi fatti cercate solo le pecore da lavoro, non cercate il dialogo qualche testa agisce ma qua siamo in democrazia e questa non è democrazia ma è l’impuntarsi di qualcuno e l’invidia di qualcuno perchè la band è composta da casalesi, sono più bravi le band di fuori, fatevi dare i soldi dalla gente di fuori allora, non venite a cercare a casa dei CASALESI SE LA BAND DEI CASALESI NON E’ BUONA

    Reply
    1. AvatarAnonymous

      Sono uno che mi da piacere che i soldi rimangono nel paese però loro possono imparare a dare un contributo al paese, perche quando l’anno scorso gli abbiamo chiesto di suonare a San Pasquale gli abbiamo detto che noi non avevamo i soldi per pagarli ma in cambio li facevamo mangiare e bere all’inizio hanno detto di si poi in secondo momento ci hanno chiesto di essere pagati, per i soldi loro non hanno guardato neanche in faccia alla Madonna,allora visto cosi non suonate neanche quando ci sono i soldi punto.
      Vergogliatevi!!!

      Reply
      1. AvatarAnonymous

        Scusa ma se dobbiamo fare una festa tu chi chiami nel paese?’ vuoi scherzare ? Nn credo basti qualche serata in un locale tra amici e parenti x essere un gruppo da festa di piazza secondo me qualcuno si è montato la testa.

  6. AvatarAnonymous

    Complimenti oli friend…ecc e meno male che non volevate polemizzare con il comitato il vostro questo è un articolo che di fatto sta dandomspazio e luogo alle solite trote e ritirate critiche contro i comitati. Ah pardon i comitati sono buoni se suonate voi, che tristezza.

    Ovvio che non c’è nulla di personale contro i componenti del comitato ai quali date il plauso però però però però però.

    Comitato fateli suonare così ci ammorbano quella serata e ci fanno stare in pace in rete.

    Reply
  7. AvatarAnonymous

    Ma po se avete suonato a san Giovanni avete suonato in locale casalese……..volete suonare sempre voi…..
    Largo agli altri e largo ai giovani………old

    Reply
  8. AvatarAnonymous

    Sono veramente disgustato da tanta cattiveria, ignoranza, invidia……e potrei proseguire all’infinito. Io mi rendo conto che in una realtà piccola come Casale per alcuni paesani ogni scusa è buona per alimentare una qualsiasi discussione, giusto per riempire i propri vuoti esistenziali e magari dare un senso allo scorrere del tempo……inutile; ma c’è un limite a tutto……..le bugie diffamatorie quelle no! Io faccio parte della Band e non ho mai rifiutato di esibirmi………da piu di 30 anni…..soprattutto sono più le volte che ho suonato gratis in quanto lo faccio solo ed esclusivamente per passione e non per soldi. Ho letto tante falsità scritte con una cattiveria disarmante e una rabbia ingiustificata….che non meritano neanche di essere commentate, solo una cosa……è vero che a noi non ci conosce nessuno, come dici tu, ma non credo che il ” famossissimo…..applauditissimo …..e celebratissimo ” Rosario Miraggio sia venuto a suonare per 1000 € come avremmo fatto noi, quindi di cosa stai parlando.? Chi ha scritto queste cose, tra l’altro un codardo visto che non ha neanche il coraggio di firmarsi, dovrebbe solo vergognarsi e magari provare a vivere la propria sofferenza interiore in modo più sereno. Tanto noi continueremo a suonare………mettiti l’anima in pace…..anche senza la tua approvazione……in fondo c’è anche qualcuno che ci apprezza se non altro per lo spirito con il quale saliamo sul palco……..L’AMICIZIA LA PASSIONE PER LA MUSICA E IL DIVERTIMENTO.
    Sergio D’Angelo.

    Reply
    1. AvatarAnonymous

      Tu hai detto che più delle volte hai suonato gratis, come mai non sei venuto a suonare a San Pasquale………

      Reply
    2. Avataranonymus

      caro SERGIO D’ANGELO a loro piace la band da i 2000 euro a salire voi costate troppo poco , poi se tutti voi cambie reste residenza molto probabilmente avreste suonato a CASALE MA PURTROPPO SIETE TUTTI CASALESI gente invidiosa caro sergio che sono da troppo tempo sul piedistallo ma che prima o poi si romperà , perchè con la loro presunzione hanno annoiato ,CARO COMITATO RICORDATE CHE I SOLDI NON SONO VOSTRI MA DEI CASALESI QUINDI METTETE DA PARTE LA PRESUNZIONE DEL SAPER FARE

      Reply
  9. AvatarAnonymous

    Contattati lo scorso anno x San Pasquale il gruppo ha detto no.

    Contattati quest’anno dalla gelateria e dal bar San Paolo il gruppo ha detto no.

    Fatti non parole.

    Reply
  10. AvatarAnonymous

    Una cattiveria disarmante ed una mentalità da “paesotto”retrogrado.
    Mi dispiace solo per questi ragazzi, ma nulla potrà cambiare. Una famosa locuzione latina dice: “Faber est suae quisque fortunae ” e Casale lo sta facendo “inversamente” per arrivare al fallimento; un fallimento socioculturale più grave di qualsiasi altra cosa.

    Reply
    1. AvatarAnonymous

      San Pasquale. ..San Pasquale ankora San Pasquale. ..bla. .bla. .bla. ..ma il comitato nn ha nient’altro da dire? ???…e basta con questo comportamento uterino! !!!Dalle risposte lette a me sembra ke qlc del comitato abbia dissapori personali verso gli OLD FRIENDS VINTAGE BAND.

      Reply
      1. AvatarAnonymous

        Io personalmente non ho niente contro la band, però con io modi che hanno e come si sono comportati nei confronti della commissione noi non li abbiamo preferiti, perché noi della commissione lavoriamo molto per riuscire a realizzare la festa e io personalmente esigo un minimo di rispetto che non hanno a che fare con dei poveri sciocchi

  11. AvatarAnonymous

    come siamo caduti in basso, i detti antichi non falliscono mai, ricordo da bambino gli anziani di quel tempo usavano dire ” Si a Casale vene ru ciuccio ben vestitu i casalesi ru portunu in processione”
    da buon intenditori poche parole

    Reply
  12. AvatarAnonymous

    Questo è certo…che le polemiche abbondano e i soldi scarseggiano sempre più…non criticate ….non sanno suonare,si negano ,si sono montati la testa….basta sono altri i problemi della vita…certo è che è una popolazione di invidiosi!
    Meditate …meditiamo!
    Una lettrice

    Reply
  13. AvatarAnonymous

    Della serie, “nun tengu chi mavanta e mavantu i sulu”.
    Però mo vogliamo capire, “ma era Giorgio che se ne voleva andare o era il Vescovo che voleva mandarlo via”.
    No perchè leggendo i commenti sembra che a “sbagliare” più di una volta siano stati i OFV, il sign. D’Angelo, invece scrive “..o letto tante falsità scritte con una cattiveria disarmante e una rabbia ingiustificata….che non meritano neanche di essere commentate…”.
    Allora chi ha ragione??

    Reply
  14. AvatarAnonymous

    E basta.

    La storia secondo me è chiara: gli OFB volevano suonare ad agosto la sera della festa, il Comitato non ha voluto , e gli ha chiesto di suonare in altre date gli OFB si so arrabbiati e ha no pubblicato la lettera…..un Poco di commenti tra di loro e così va la vita……Così ho capito più o meno.

    Sicuramente non è una questione capitale…..ecco si potrebbe fa e un Referendum:
    SI o No Agli OFB alla festa d’agosto???

    Chiaramente se vincono i si, si dimette il Comitato e si fanno nuove elezioni. Se vincono i no si dimette Renzi e si fanno nuove elezioni….

    Un caffè al bar non potete prenderlo e discuterne in amicizia?? E che cavolo!!!!!

    Reply
  15. AvatarAnonymous

    Io come membro del comitato proporsi di incontrarci tuttu insieme per discutere dopo o si e amici oppure nemici io ci sto.

    Reply
  16. AvatarAnonymous

    Sono estremamente meravigliato di questi Anonimi che affermano con tale sicumera che ‘non sanno suonare’. Io non sono per niente d’accordo, mi sembra che facciano cose molto dignitose e non solo sul palco. Ovviamente i vari Vasco Rossi, Ligabue , Elton John che si sono con tanta modestia firmati anonimo, possono dissentire ma le offese non sono accettabili.

    Reply

Lascia un commento