Comune Carinola: il centro cinofilo ‘Santa Lucia’ sospende il servizio ricovero cani

Il titolare del centro, dott. Alfonso Roberto Bove, ci invia questa comunicazione indirizzata al Prefetto di Caserta, al Sindaco di Carinola, Antonio Russo, e al Responsabile Contabilità, dottor Sergio Bergamasco:

 

Egregio Signor Sindaco,

ci dispiace constatare che nonostante le ns giuste e continue richieste in riferimento al pagamento delle ns fatture, le prime datate 2015, ad oggi, la VS situazione economica nei ns confronti non è variata in alcun modo: la somma è arrivata ad oltre 180.000,00 Euro! Oltretutto, dal Vs Responsabile della ragioneria che ci legge in copia, dr. Bergamasco, non giunge nessuna risposta e/o chiarimento in merito.

Pertanto, visto che le ragioni che abbiamo più volte cercato di spiegarVi, non vengono in alcun modo recepite perché, purtroppo chi gestisce la “Cosa” pubblica dimentica che questo del randagismo è un servizio anomalo, che non può in alcun modo essere equiparato ad altri all’interno dell’Amministrazione: “SONO ESSERI VIVENTI CHE NECESSITANO TUTTI I GIORNI DELL’ANNO DI CURE E DI ALIMENTAZIONE… NON SI POSSONO SOSPENDERE I LAVORI IN ATTESA DI…” non sono fogne, non sono strade, non sono giardini, forse sono un grosso problema per le casse comunali ma, sono esseri viventi, e, come tali vanno rispettati.

Ns malgrado, a difesa del benessere e dell’amore verso i cani ospitati presso il ns Centro e, per evitare situazioni di degrado non dipendenti dalla ns volontà ma dal mancato pagamento delle ns fatture da parte della Vs Amministrazione

IL CENTRO CINOFILO SANTA LUCIA SRL NON ACCETTA ULTERIORI CANI RANDAGI PROVENIENTI DAL COMUNE DI CARINOLA FINO A QUANDO NON VERRANNO PAGATE LE NS SPETTANZE AL 30/04/2018.

I cani già ospiti del ns Centro saranno curati ed alimentati fino a quando le ns risorse economiche lo permetteranno, in alternativa e comunque per eventuali tutele ci vedremo costretti ad agire per le vie legali. Informeremo il Signor prefetto di Caserta di quello che sta succedendo per cercare di capire se, altre ditte sono state pagate a ns discapito e se sono state seguite le procedure cronologiche per i pagamenti.

Si ricorda altresì, che stiamo chiedendo quello che è sancito da contratto: il pagamento delle fatture a 60gg, non stiamo chiedendo costi diversi da quelli pattuiti, e Vi ricordiamo ancora che i prezzi praticati pro/cane die sono fermi al 2001!!!!

Chi ci legge in copia (trasmesse con PEC) è stato quindi avvisato, ognuno per la propria competenza e, nel caso di cani pericolosi, feriti e/o morsicatori non dovrà contattare la Ns Struttura fino a Ns successiva comunicazione. Trascorsi 15 giorni da questa comunicazione, senza ottenere risposta alcuna, ci vedremo costretti ad azioni diverse da quelle legali per le quali informeremo il locale comando dei Carabinieri! Non si esclude la possibilità, viste le nostre condizioni economiche di liberare per le strade del VS COMUNE i cani ospitati!

Restando a Vs disposizione per ulteriori chiarimenti si porgono i Ns più Distinti Saluti.

 

L’Amministratore Unico

Alfonso Roberto Bove

2 thoughts on “Comune Carinola: il centro cinofilo ‘Santa Lucia’ sospende il servizio ricovero cani

  1. AvatarAnonymous

    Mamma mia che figuraccia, ma che aspettate a dimettervi? Non vi siete stancati ancora di essere ogni giorno, per un motivo o per un’altro, un motivo di vergogna per l’intera comunità?

    Reply

Lascia un commento