Vandali scatenati: Casale di Carinola ancora di più in ginocchio

Ieri sera alle 23.30 i giochini per i bimbi, o meglio gli arredi urbani che completano quella sorta di area relax, hanno subito un altro sfregio vandalico, un pugno in faccia di cui Casale veramente non aveva bisogno.

Perché possiamo essere così precisi con l’orario? Semplicemente perché chi ha segnalato l’accaduto, li ha praticamente colti sul fatto, anzi ha interrotto la loro fura distruttrice: «Abbiamo notato che avevano iniziato a smontare anche l’altra panchina!». La cosa più disarmante, però, è che ci viene riferito che «È stato visto un gruppo di ragazzini».

 

L’idiozia allo stato puro di un atto, rimediabile magari, ma di cui ci si può solo vergognare

 

Capito? Cioè in pratica è stato chi forse ancora potrebbe usufruire di quell’area giochi!

Siamo capaci solo di pensare ai diritti nostri e ai doveri altrui, ma giammai al contrario, spesso ci lamentiamo con le Istituzioni, ci riempiamo la bocca di improperi contro il Comune, e solo in quest’ultimo caso purtroppo il 90% delle volte abbiamo ragione, ma adesso con chi vogliamo prendercela? Ah, un’altra domanda: ma quando i nomi degli autori verranno fuori, perché si può star certi che verranno fuori, tanto che qualcuno già ne ha fatto i nomi, i genitori di questi piccoli vandali che faranno, gli daranno una pacca sulle spalle per complimentarsi e le caramelle come premio?

Non ci sono altre parole per commentare un’idiozia, basta solo dire che come siamo bravi noi a farci del male…

comments

7 thoughts on “Vandali scatenati: Casale di Carinola ancora di più in ginocchio

  1. Anonymous

    Scusate ma sono stati visti questi ragazzini ? Perché non si procede con denuncia penale ?

    Reply
  2. Anonymous

    Dovrebbero essere i genitori a suon di ceffoni ad insegnare l’educazione insieme ad un bel gesto rimontae le panchine. Che schifo

    Reply
  3. Anonymous

    Semplicemente una bravata o qualcosa di diverso?
    Un’azione del branco di cui poi vergognarsi una volta cresciuti o un disperato grido di aiuto?
    Questi sono gli interrogativi cui occorre dare una risposta a fronte di ciò che è successo.
    Non vi può essere dubbio sulla identificazione di chi ha materialmente commesso il fatto, particolare che io trovo quasi irrilevante.
    Ma capire perchè il branco ha agito è invece importante.
    La panchina smontata e lasciata a terra in una domenica sera nel centro del paese potrebbe essere un messaggio verso la società degli adulti per dire “vi lasciamo tutti con il culo per terra” visto che non siete in grado di occuparvi di noi.
    Il che ci racconterebbe di famiglie allo sbando, genitori incapaci di esercitare il ruolo che gli compete e ragazzini esposti alle insidie dei nostri tempi.
    L’adolescenza è un passaggio difficile e spesso doloroso anche all’ombra di una famiglia vera, diventa però un rischio assoluto abbandonati alle cure degli smartphone.

    Reply
  4. Anonymous

    I genitori?, hai mai visto da un ventennio a questa parte un genitore rimproverare il figlio?
    IO NO
    ho sempre visto genitori elogiare i figli, e ti assicuro che 99 si 100 elogiavano pregi immaginari.
    fa i nomi di questi imbecilli e ti becchi una denuncia per calunnia.
    lascia stare amico mio , purtroppo è il mondo che va a puttane,

    Reply
  5. Anonymous

    Non sono d’accordo sul fatto di lasciar stare e non fare nomi, se non puniscono i genitori ci deve pensare la societa’.I piccoli vandali vanno puniti, in un modo o nell’altro!

    Reply
  6. Anonymous

    a questi imbecilli, accompagnati dai genitori per punizione gli farei smontare e montare quella panchina dieci volte in mezza giornata, davanti a tutti.

    Reply
  7. Anonymous

    04-07-2018 Vedere queste cose (panchina smontata o altro) mi viene una tristezza da non sapere spiegare, sono quarant’ anni che mi sono trasferito , per non usare la parola emigrato però nel cuore ci sono sempre e soprattutto le mie origini, qui dove abito non succedono queste cose mi chiedo perchè? forse funzionano meglio le forze dell’ordine, oppure quando si sa chi è stato a fare qualche marachella vengono puniti severamente . Non ritengo dare lezioni a nessuno però una cosa la dico a voi ragazzi ricordate sempre che la cosa pubblica è di tutti anche vostra

    Reply

Lascia un commento