Seri problemi di sopravvivenza per il Centro Cinofilo S. Lucia

Ancora un grido di dolore, ed è l’ennesimo, del dottor Alfonso Bove responsabile del Centro Cinofilo Santa Lucia di Cellole, canile convenzionato con i comuni di Cellole, Carinola e Sessa Aurunca. Ricordiamo che dei tre solo il comune di Cellole, da pochi mesi retto dalla sindaca Cristina Compasso, ha ottemperato, in tutto o in parte, ai versamenti dovuti.

Ecco le parole del dottor Bove:

Invito tutti gli amici e chi ama i nostri animali a portare aiuti alimentari presso il Centro Cinofilo Santa Lucia!! La denuncia verso i Sindaci alla procura della repubblica di Santa Maria Capua Vetere è stata presentata il 25 settembre ma, i cani non possono aspettare i tempi lunghi della giustizia e l’indifferenza totale delle amministrazioni comunali di Sessa Aurunca e Carinola.

Hanno fame e noi non abbiamo più fondi necessari per sfamarli. Questo grazie alla insensibilità dimostrata dai due Sindaci che non pagano le fatture oramai dal 2015.

Non possiamo più anticipare somme che non abbiamo. Pertanto, chi ama i nostri amici a quattro zampe, chi riveste qualsiasi carica politica sul territorio, Maggioranza o Minoranza che sia, Destra o Sinistra che sia, ha il dovere di intervenire per salvaguardare la vita e la salute dei nostri ospiti che, lo ricordo ancora una volta, sono di ” proprietà” dei sindaci e da loro ci sono stati inviati!!

Se non si interviene immediatamente, sono pronto a liberare tutti i cani ospitati per le strade del paese.

Ringrazio chiunque può intervenire.
Grazie!

comments

Lascia un commento