Anche qui è Natale. Eventi previsti presso la Casa Reclusione Carinola

In occasione delle festività natalizie, la Direzione dell’istituto penitenziario di Carinola, nell’intenzione di offrire momenti di aggregazione per alleggerire il peso della distanza dagli affetti familiari, soprattutto durante le festività, ha organizzato una serie di eventi volti proprio a festeggiare il Natale, nonostante tutto.

Come di consueto, vi sarà la cena di Natale, organizzato dalla Diocesi di Sessa Aurunca e dalla Comunità di Sant’Egidio, che quest’anno si terrà il giorno 12 dicembre e sarà destinato ad un gruppo di circa sessanta detenuti, gruppo .formato soprattutto da coloro che versano in particolari condizioni di indigenza.

La cena sarà l’occasione per stare insieme in un contesto più familiare e caldo; saranno presenti, oltre ai volontari della Diocesi e della Comunità di Sant’Egidio, anche operatori del carcere ed insegnanti. Invitati anche i sindaco di Carinola, il Garante dei diritti dei detenuti e delle persone ristrette, il dott. Ciambriello, i Magistrati di Sorveglianza dell’ufficio di Santa Maria Capua Vetere, e il Presidente del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, Gabriella Casella.

Il giorno seguente, il 13 dicembre, la diocesi di Sessa Aurunca ha organizzato un concerto del cantautore Giosy Cento, don Giuseppe Cento, compositore di oltre 900 brani di musica cristiana, che verrà a portare il messaggio Dio, con un linguaggio alternativo.

 

Carinola, 07.12.2018

I funzionari dell’Area giuridico Pedagogica

Casa Reclusione Carinola

comments

3 thoughts on “Anche qui è Natale. Eventi previsti presso la Casa Reclusione Carinola

  1. Anonymous

    Ormai i carceri soprattutto quello di carino la sono diventati alberghi a cinque stelle.invece di di perdere tempo dietro a quei delinquenti pensate alle famiglie oneste che sono in difficoltà perché sono senza lavoro

    Reply
  2. Anonymous

    bravo , palla di ferro ai piedi e pulire monti, mari e colline ,invece di stare tutto il giorno a letto a grattarsi i coglioni e qualcos’altro tutti i giorni, “E Pantalone paga” portateli a lavorare a lòvorareeeeeeeeeeeeeee

    Reply
  3. Anonymous

    invece di buttar soldi dietro questi delinquenti, aiutate le famiglie oneste con bambini piccoli a carico,
    vale mille volte più un bambino piccolo che mille di questi delinquenti, fate cenare i bambini e finitela con queste stronzate e presa per il culo di delinquenti “NON TUTTI A QUESTO MONDO SIAMO IMBECILLI DA CREDERE A QUESTE STRONZATE” è offensivo per l’intelligenza e il buon senso delle persone oneste. e che cazzo finitela

    Reply

Lascia un commento