Isola ecologica e indirizzi programmatici

Su un trafiletto pubblicato stamane su un quotidiano locale, leggiamo che da parte del comune di Carinola sarebbe stata presentata presso gli organi competenti in Regione la documentazione necessaria per realizzare la struttura di un’isola ecologica nella frazione di Nocelleto, e questo da diversi mesi ormai. L’investimento previsto sarebbe di € 900.000,00. Nel breve articolo leggiamo altresì che «Il progetto dell’isola ecologica è nel mirino dell’amministrazione targata Antonio Russo».

Dobbiamo dire che la notizia ci giunge totalmente nuova, anche se sapevamo dell’interesse del Sindaco per l’isola ecologica, ma ahinoi dall’intervista che gli facemmo poco prima delle elezioni non se n’è più sentito parlare: bene così, lavorare sottotraccia è garanzia di tranquillità. Ci fa piacere sapere che qualcosa si muova nel Palazzo di Città, qualcosa che vada aldilà del solito valzer di poltrone l’unica cosa che sembra certificare l’esistenza in vita di un’Amministrazione il cui segno distintivo appare essere l’elettroencefalogramma piatto, e poi chi ha avuto la pazienza di leggerci in questi anni sa bene che siamo oltremodo sensibili all’argomento ISOLA ECOLOGICA.

In effetti dal nostro modestissimo pulpito abbiamo sempre spinto per l’isola ecologica, ma non una struttura purchessia bensì una che possa servire tutti i carinolesi non nella zona più periferica del Comune anche se la più antropizzata e ricca. Meglio che niente per carità, ma qualcuno potrebbe anche cominciare a parlare di “Nocelleto-centrismo” di questa Amministrazione!

Per esempio Carinola già sarebbe andata meglio, oltre che zona centrale sarebbe più facilmente controllabile. Inoltre vi è un aspetto non trascurabile: si potrebbe realizzare vicino al carcere, potrebbe esser gestita con la collaborazione dei detenuti e metter su un vero e proprio progetto di reinserimento lavorativo, badando bene a farla funzionare per bene, con persone qualificate a gestirla perché si sa che gli elementi di molti tipi di rifiuti sono una ricchezza (ad esempio i RAEE visto che il funzionamento degli apparecchi elettronici è dovuto anche all’oro).

Ma a questo punto, ed è legittimo chiederselo a quasi un mese da quel famoso comunicato in cui il PD Carinola annunciava l’allargamento della Maggioranza che sostiene il Sindaco, tale progetto è caldeggiato anche dai “Dem” e da Maria Sorvillo, loro rappresentante in Consiglio, o no?

Immediatamente fu promessa la pubblicazione di un programma congiunto e a chi era scettico fu chiesto di pazientare in attesa di questi famosi “indirizzi programmatici” ma da allora nulla più. Magari le parti lo stanno ancora scrivendo, in effetti per l’accordo di programma M5S-Lega furono necessari oltre due mesi…

Chissà!

comments

Lascia un commento