Autocertificazione: nuovo modulo, scaricalo ma resta a casa!

coronavirus-controllo

Con il decreto “Cura Italia” il Governo ha emanato anche il nuovo modulo per l’autocertificazione che in aggiunta contiene la dicitura “di non essere sottoposto alla misura della quarantena”, e anche dal nostro sito è possibile scaricarlo.

Aiutando a diffondere quest’autodichiarazione non vorremmo però passasse l’idea che sia possibile circolare normalmente tanto si è in possesso dell’autocertifizione come se fosse questa fosse un lasciapassare immunizzante o meglio un antidoto salvavita, anzi ricordiamo (fino alla nausea bisogna farlo!) che lo spostamento è autorizzabile SOLO per comprovate esigenze lavorativesituazioni di effettiva necessità e motivi di salute, motivazioni che saranno accertate dalle Forze dell’Ordine, anche a distanza di giorni, magari con una semplice telefonata. Se scoprono che quello che avete dichiarato non è vero, vi beccate due denunce: una per la violazione dell’ordinanza di salute pubblica Coronavirus (da 206 € di multa fino a una reclusione di 3 mesi, o fino a 12 anni in caso di reato di diffusione dell’epidemia) e l’altra per dichiarazioni mendaci.

Questo non è terrorismo psicologico, non bisogna mai farne, ma è un semplice invito a una realistica presa di coscienza e un fermo invito alla responsabilità individuale.

Bisogna stare a casa! Non è che se uno compila l’autocertificazione può andare dove vuole. Stanno partendo le prime e numerose denunce.

comments

Lascia un commento