Il piano da 604 mln della regione Campania

Il vero dilemma dello stanziamento regionale di 604 milioni stanziati dalla Campania nel plano per l’emergenza socio-economica causata dal Covid-19 sarà la celerità: se questa iniezione di liquidità sarà effettiva ed arriverà entro 15-30 giorni, il sistema oggi quasi al collasso avrà una boccata d’ossigeno, altrimenti le buone intenzioni di De Luca andranno a lastricare le strade dell’Inferno, come tutte le buone intenzioni che restano tali.

Per arrivare al tanto agognato momento dell’erogazione del materiale bonifico sul Conto Corrente dell’’interessato, quanto tempo cl vorrà? È noto a tutti che gran parte dei milioni stanziati dalla Unione Europea tornano Indietro, inutilizzati, per le lungaggini burocratiche. Dopo aver capito chi può presentare domanda per i 2 mila euro e chi per i mille e chi ha diritto agli altri bonus, a chi presentare la domanda e quali documenti allegare, quali dati fornire, quando cioè si passerà la palla agli uffici e quindi alla burocrazia inizierà la vera scommessa. Lì si parrà la nobilitate di questo intervento d’aiuto

Insomma il problema è riuscire a mettere in concreto queste risorse nelle tasche della gente in modo che riescano a restare a casa senza eccessivi patemi d’animo, ma anche, e forse soprattutto FARE PRESTO affinché si riesca a porre un certo rimedio all’emorragia economica provocata da quello che si sta rivelando quasi come un terremoto.

 

comments

Lascia un commento