Carenza idrica e carenza di comunicazione!

Quello che sta succedendo da ieri pomeriggio a Carinola assume i contorni del grottesco: l’acqua, bene primario e fondamentale in ogni stagione dell’anno, manca da ieri e l’unica avvisaglia che la gente ha avuto è stato… IL PROGRESSIVO SCOMPARIRE DELLA PRESSIONE DEL PREZIOSO LIQUIDO DAI RUBINETTI FINO ALLA TOTALE MANCANZA!

Un comunicato è apparso sul sito istituzionale del nostro Comune:

Comunicazione carenza idrica sul territorio comunale
Il Sindaco rende noto
che a causa di un guasto all’impianto di sollevamento al campo pozzi di Ventaroli potrebbero verificarsi delle carenze idriche sul territorio comunale nella giornata odierna e nella giornata di domani, 5 Agosto 2020.
All’uopo, i tecnici comunali unitamente ad una ditta specializzata si sono già attivati per la risoluzione della problematica.
Ci si scusa per il disagio 

 

Ci duole evidenziare quanto sia almeno intempestivo un comunicato del genere: chi AMMINISTRA, e non ci stancheremo mai si sottolineare quanto questo comporti ONERI e non solo ONORI, non può comportarsi come il cittadino qualunque che recandosi al bar si rende conto per le chiacchiere degli amici che qualcosa non va, («Voi siete il Governo e il Governo deve saper tutto», Matilde Serao)

chi AMMINISTRA deve sapersi muovere prima, altrimenti potremmo a buon diritto chiederci: ma perché sta là!

 

3 thoughts on “Carenza idrica e carenza di comunicazione!

  1. AvatarAnonymous

    Ma una curiosità, certo non per giustificare una amministrazione che è amministrativamente inconcludente, ma in questo caso che doveva fare? Sapere prima che si verificasse il guasto, che lo stesso si sarebbe verificato?

    Reply
    1. Avatarcasaledicarinola.net Post author

      Dunque amico caro, le prime avvisaglie del guasto ci sono state nel primo pomeriggio di ieri, tanto è vero che la pressione è andata via via scemando fino a tarda sera e poi il flusso è completamente scomparso.
      La prima comunicazione sul sito vi è stata stamattina, e non certo presto… se non sbaglio la popolazione avrebbe diritto di essere avvertita tempestivamente. Non pensiamo che l’amministrazione debba dotarsi della sfera di cristallo e prevedere ogni intoppo, ma quanto meno che sia sempre “sul pezzo” possiamo pretenderlo.

      Reply
      1. AvatarAnonymous

        Si, certo, ma se le prime avvisaglie ci sono state nel pomeriggio, e nel pomeriggio l’addetto alla pubblicazione di documenti forse già aveva terminato la “lunga” giornata lavorativa, chi doveva pubblicare la cosa? Normale che la comunicazione poi avviene il giorno dopo. Tu stesso dici che il flusso è completamente scomparso nella tarda serata.

Lascia un commento