La chiesa di Casale si svela!

Smantellate le coperture di protezione al cantiere della chiesa Ss. Giovanni e Paolo di Casale di Carinola visto che sono stati quasi completati i lavori di rifacimento dello scalone d’ingresso. Sono state sostituite anche le balaustre che danno maggiore importanza alla scala, posizionati dei faretti che dai gradini illumineranno in modo suggestivo la facciata e, infine, saranno installati dei corrimano per renderla più agevole.

In realtà dev’essere ancora ultimata l’operazione di trattamento della pietra naturale Royal Coreno con cui è stato sostituito il travertino, pietra porosa poco adatta al continuo calpestio e che in effetti risentiva delle ingiurie del tempo trascorso, ma in occasione dei ben 9 matrimoni previsti per lo scorcio di questo mese d’agosto si è ritenuto di mostrare la bellezza restaurata. In considerazione dell’assenza del definitivo trattamento si spera che verranno evitati in queste calde serate estive, i soliti “bivacchi”, spuntini e giochi che rischiano di causare macchie che possono rovinare l’estetica della scalinata non ancora del tutto pronta.

Conclusi dopo appena un mese, a differenza del travagliatissimo cantiere per la facciata che ebbe quasi un anno di stop causa pandemia da Covid-19, così come per la facciata anche questi lavori, opera dell’impresa Paceco di Sessa Aurunca, sono stati effettuati grazie ai finanziamenti dell’8×1000 della CEI (Conferenza Episcopale Italiana), e quindi non graveranno sulle finanze dei fedeli.

Com’era qualche anno fa e com’è oggi

Dopo aver doverosamente menzionato l’architetta Valeria Mileva che ha apposto la sua firma all’edificio più in vista di Casale, ci corre l’obbligo, il graditissimo obbligo, di fare altrettanto con l’architetto Salvatore Freda, Responsabile del Progetto e Direttore dell’Ufficio Beni Culturali ed Edilizia di Culto della Diocesi di Sessa Aurunca, con Mario Andolfi in rappresentanza della Soprintendenza di Caserta, e, dulcis in fundo, con don Luciano Marotta, parroco di Casale, e con S.E. monsignor Orazio Francesco Piazza, vescovo della diocesi di Sessa Aurunca che ha curato i necessari contatti con la CEI perché, come sottolineammo per i lavori alla facciata, si sa che SENZA SOLDI NSE CANTANU MESSE!

2 thoughts on “La chiesa di Casale si svela!

  1. Alfredo Piscitiello

    Questo rifacimento è stata una benedizione e poi ci voleva x dare un po lustro al paese. Congratulazioni don Luciano.

    Reply
  2. Anonymous

    Ricordo don Gigante che ci diceva spesso che la Chiesa siamo noi, non quelle quattro pietre in cui ci riuniamo.
    Sarebbe bello e facile se il restyling pure necessario corrispondesse al nostro effettivo cambiamento.
    Il lavoro più facile è stato fatto …. ora rimane da fare il lavoro più difficile

    Reply

Lascia un commento