Servizio Sky per l’Archivio di Stato di Caserta

Un altro vergognoso capitolo va ad aggiungersi al dossier giornalistico di Sky “Pubblico spreco”, realizzato dalla redazione guidata da Sarah Varetto vincitrice del Premio Serao 2015, e stavolta i suoi sviluppi ci sono purtroppo ben noti visto che le vicende dell’Archivio di Stato di Caserta le abbiamo seguite da un po’ di tempo.

Nei giorni scorsi una troupe guidata da Paolo Chiariello, corrispondente da Napoli per SkyTg24, ha filmato il pietoso stato di quasi abbandono in cui versa la struttura deputata a conservare la nostra memoria: per l’Archivio di Stato di Caserta furono stanziati venti anni fa 12 milioni di euro da parte del Ministero dei Beni Culturali, ma tra onnipresenti lungaggini burocratiche e paurose inefficienze amministrative questi soldi (nostri!) sono andati letteralmente “PERSI”, nessuno insomma sa che fine abbiano fatto.

Abbiamo detto «filmato», ma in realtà si tratta, come riferisce lo stesso Chiariello, di immagini quasi “rubate” col telefonino e confezionate in un accurato servizio portato avanti grazie all’interessamento della professoressa Paola Broccoli, del Comitato pro Archivio di Stato di Caserta, e della senatrice Vilma Moronese del Movimento 5 Stelle.

In conclusione ricordiamo la serata dedicata alla donazione di testi per l’Archivio da parte dell’ex parlamentare falcianese Paolo Pietro Broccoli dello scorso 10 maggio, evento svoltosi al Convento di San Francesco, e il recente Premio Serao del 10 luglio, organizzati entrambi dall’Associazione Culturale Matilde Serao durante i quali si sono stretti accordi per l’effettiva realizzazione di questo servizio.

 

——

 

 

 

comments

One thought on “Servizio Sky per l’Archivio di Stato di Caserta

  1. anonymus

    sarah varetto e paolo chiariello sono in gambissima!!!! l Associazione Matilde Serao deve crescere sempre nell’interesse del territorio

    Reply

Lascia un commento