Rino Di Cresce: addio al PD Carinola per il sindacato SILPA

Chiacchierata con l’ex Consigliere Comunale Rino Di Cresce, già candidato per il Partito Democratico alle Elezioni Amministrative della Primavera del 2016, che ci conferma di aver restituito la tessera del partito in conseguenza di un nuovo incarico sindacale ottenuto da pochi giorni e cui intende dedicare il suo impegno.

Lo scorso venerdì all’hotel Tulip Inn Airport Naples il congresso del sindacato SILPA (Sindacato Italiano Lavoratori Pensionati e Agricoli) ha visto l’affermazione della mozione dell’avvocato Leonardo Maiolica, appoggiata anche da Rino Di Cresce che di conseguenza farà parte del Direttivo Nazionale, un organo composto da 7 persone che a breve distribuirà deleghe e competenze.

[quote font=”georgia” font_style=”italic” bcolor=”#eeee22″]Sono molto emozionato per la carica. Onorato di essere stato scelto per formare la Mozione congressuale dall’avvocato Maiolica, che ha deciso di premiare con questo gesto il mio impegno a favore del SILPA. Voglio dedicare infatti a Lui prima di ogni altra considerazione il primo pensiero, per la gratitudine l’affetto e ancor più per l’intelligenza, la passione e la dedizione che ha investito nel nostro sindacato, che oggi dopo qualche anno è radicato su tutto il territorio Nazionale. Anni di lavoro intenso, di impegni straordinari, ci hanno visto conseguire risultati importanti, forse anche insperati. Se tutto questo è stato possibile è per la determinazioni di tutti i sindacalisti che hanno sostenuto con il SILPA lavoratori dipendenti pensionati e operatori del mondo agricolo. La nostra associazione sindacale ha solide radici e ampi orizzonti di valore, che orientano l’assiduità e l’impegno del suo valore quotidiano: da qui la nostra forza e soprattutto la nostra credibilità.[/quote]

Di Cresce ha effettuato una scelta: da una parte un impegno politico in un Partito  che non lo appassiona più visto che, a suo dire, «si è perso quello spirito di collegialità e addirittura di squadra in cui inizialmente avevo creduto» e visto che a quanto pare «se non ti allinei al più forte vieni emarginato», e dall’altra il Sindacato che dimostra di credere nelle sue capacità affidandogli responsabilità sempre crescenti.

Ho lasciato il Partito Democratico e consegnato la tessera proprio in data odierna. Voglio dedicarmi solo al Sindacato. Con il PD ci sono stati momenti belli di condivisione ma anche momenti in cui ho ravvisato la necessita di criticarne aspramente le decisioni del Coordinamento. Ringrazio chi mi ha sostenuto alla convenzione provinciale con la mozione Renzi con il 97% dei voti e chi ha deciso qualche settimana dopo di sostenere Emiliano grazie a giochetti che fanno parte di un modo di vedere la politica ormai obsoleto e che sta mandando alla deriva il nostro partito. Tutto ciò c’entra solo di striscio la decisione. Voglio semplicemente dedicare tutte le mie forze al sindacato, e non essere politicamente strumentalizzabile

In pratica, per ammissione stessa del diretto interessato, una vera e propria occasione presa al volo per uscire dal PD Carinola!

 

—–

 

comments

11 thoughts on “Rino Di Cresce: addio al PD Carinola per il sindacato SILPA

  1. Anonymous

    È allucinante vedere in quanto poco tempo si cambia opinione; auguro a Rino le migliori fortune ma i PD non ha perso niente. ( fuoco rosso)

    Reply
  2. Anonymous

    Auguri al sig. Di Cresce per la sua nuova avventura.
    Ma perché questa è una notizia? Lo sarebbe stata se fosse rimasto nel PD!
    Non è una novità che il Sig. Di Cresce cambi opinioni e, aggiungerei, idee.
    Solo per ricordare che prima di aderire al PD(B) , militava nei ranghi di C&L….e prima ancora nei ranghi di… mi fermo.
    Quindi, non è una novità che per un incarico (pro tempore) lasci il PD ( e, mi è parso di capire, la politica tutta). Ma chissà, magari fra qualche anno lo ritroveremo, gagliardo e battagliero come sempre, in qualche altra lista del nostro sfortunato comune!

    Reply
    1. Anonymous

      Commento pieno di Livore. Forza Rino, sei professionalmente valido ed è un piacere sapere questa notiZia. Hai fatto bene a lasciare quel partito, molte volte te L ho detto, che con coraggio e libertà dovevi andare avanti . Forse ti sei reso conto tu stesso con che gente avevi a che fare .
      Buon lavoro

      Reply
  3. Anonymous

    Complimenti. Sei un ragazzo serio e generoso. Disponibile e affidabile , il che è tutto dire oggi.

    Reply
  4. Anonymous

    Bravo Rino. E grazie perché ogni mese con la tua associazione ci dai il pacco di generi alimentari cibo sociale

    Reply
  5. Anonymous

    Complimenti a te. Te lo meriti, anche a me hai risolto diverse cose e con il ricorso non mi hai fatto più pagare quello che mi aveva chiesto dietro L imps con la disoccupazione delle giornate

    Reply
  6. Anonymous

    Anche se ormai non ho più fiducia nei sindacati, come nella politica , non mi affeziono alle sigle. Ma considerando la tua gentile disponibilità posso solo dire che questo Sindacato ha fatto un ottima scelta. Complimenti e buon lavoro

    Reply
  7. Anonymous

    ma pensavi di andare a fare la prima donna nel Pd. Sei ancora troppo ingenuo, la politica si nutre dei ragazzotti come te con un tantino di consenso per servirsene senza mai metterli in condizione di dire la loro. Non hanno avuto pietà del fratello candidato a sindaco, tagliandogli le gambe in ogni modo figuriamoci di un ragazzo senza la cazzimma politica.
    ben ti sta. se continuavi con coraggio e liberta oggi eri leader di un gruppo senza persone chiacchierate. complimenti per il lavoro che non rispecchia le minime capacita’ politiche che hai perche sei veramente in gamba

    Reply

Lascia un commento