Festa della Musica presso la Casa di Reclusione di Carinola: 21 giugno 2018, ore 9.30

Anche quest’anno la musica avrà la sua festa nel carcere di Carinola!

Il 21 giugno del 1982, con l’iniziativa ideata dal Ministero della Cultura francese, in tutta la Francia, musicisti dilettanti e professionisti hanno deciso di condividere la loro arte e così la Festa della Musica è diventata un autentico fenomeno sociale. Dal 1985, Anno Europeo della Musica, la Festa della Musica si svolge in Europa e nel mondo. Dal 1995 Barcellona, Berlino, Bruxelles, Budapest, Napoli, Parigi, Praga, Roma, Senigallia  sono le città  fondatrici dell’Associazione Europea Festa della musica.

Dal 2002, in Italia hanno aderito più di 280 città; tantissimi concerti di musica dal vivo si svolgono ogni anno, il 21 giugno, in tutte le città, principalmente all’aria aperta, con la partecipazione di musicisti di ogni livello e di ogni genere. Concerti gratuiti, valore del gesto  musicale, spontaneità, disponibilità, curiosità, tutte le musiche appartengono alla Festa. Dilettante o professionista, ognuno si può esprimere liberamente: la Festa della Musica appartiene, prima di tutto, a coloro che fanno.musica.·

Ed anche presso l’istituto penitenziario di Carinola, diretto dal dott. Carlo Brunetti, si festeggia la musica e tutte le sue espressioni. Grande fermento infatti per organizzare l’evento che vedrà la collaborazione dell’emittente televisiva Chiocciola TV di Napoli, l’Istituto di Scuole Superiori “Agostino Nifo” di Sessa Aurunca (CE) e la Direzione della Casa di Reclusione di Carinoia (CE). L’Associazione “Figli di barabba” ha promosso l’organizzazione e lo spirito solidaristico dell’evento, nella persona della  presidentessa M. Chiara Parisi.

Gli artisti che aderiranno allo spettacolo sono: Anthony, Raffaella Montuoro e AlbertoSelly esponenti della canzone napoletana e neo-melòdica. Vi sarà inoltre la partecipazione di Miss Illude (comica di Made in Sud), alias Rosaria Miele, che divertirà la platea composta  da oltre 250  detenuti  e diversi esponenti delle istituzioni civili: interverrà il garante dei detenuti della regione  Campania, il dott. Ciambriello, i Magistrati di Sorveglianza di Santa Maria Capua Vetere, i primi cittadini dei Comuni limitrofi. Dµlcis in fùndo, i detenuti, e  non solo, potranno deliziarsi gustando il “fiocco di neve”,.famosissimo dolce tipico della pasticceria Poppella, da loro generosamente offerto in occasione della festa.

Cosa  desiderare  di  più? Ah si, un bel cuppitiello napoletano! Ci sarà la possibilità di gustarlo, caldo caldo, generosamente offerti dal Pub Tortora di Napoli. A tutti i detenuti sarà inoltre regalato un cappellino per difendersi dal sole, offerto dal polo Sportivo Pazziglio di san Giovanni a Teduccio. Dopo lo spettacolo sarà possibile visitare, presso il teatro del penitenziario, la mostra dei lavori in ceramica realizzati dagli studenti del Liceo Artistico  “A. Nifo”, con sede presso la Casa di Reclusione di Carinola.

Tutto pronto quindi  per una giornata di musica, ma anche condivisione, vicinanza e solidarietà, valori che si spera possano oltrepassare i limiti delle mura e germinare in ogni persona che desidera una nuova esistenza.                              ·

Carinola 15/06/2018

Segreteria Tecnica

Area Giuridico/Pedagogica

comments

Lascia un commento