Omicidio al reparto psichiatria dell’Ospedale di Sessa Aurunca

Questa mattina un uomo ricoverato da ieri sera ha ucciso a mani nude un anziano italiano di 77 anni di Falciano del Massico, anch’egli ricoverato nel reparto psichiatria (Servizio prevenzione diagnosi e cura) dell’Ospedale San Rocco di Sessa Aurunca.

Sul posto sono immediatamente intervenute le pattuglie del reparto radiomobile di Sessa Aurunca e delle Stazioni di Cellole e Baia Domizia che, con non poche difficoltà, hanno bloccato il soggetto che è stato poi sedato a cura del personale medico.

L’uomo ucciso si chiamava Luca Toscano ed era molto conosciuto nel suo paese.

Ancora da chiarire l’esatta dinamica di quanto accaduto e le cause che hanno scatenato la furia omicida dell’uomo di colore. Tra le altre cose, diverso personale medico è rimasto ferito nel tentativo di bloccarlo.

comments

6 thoughts on “Omicidio al reparto psichiatria dell’Ospedale di Sessa Aurunca

  1. Anonymous

    ” anziano italiano… ucciso …. da uomo di colore”. Complimenti per l’informazione RAZZISTA e FUORVIANTE

    Reply
    1. casaledicarinola.net Post author

      Se ha il coraggio di accusare di razzismo questo sito deve fare altrettanto con l’intera informazione italiana (televisiva, della carta stampata e dei siti web) .
      Anzi le dirò di più qualche sito senza averne certezza ha detto anche che l’uomo di colore era “probabilmente clandestino’ cosa veramente fastidiosissima e nessuno ha fatto notare ciò… Ma poi qui è stato scritto qualcosa di fondamentalmente sbagliato?

      Reply
  2. Anonymous

    La scelta delle parole … condanna.
    Ma non si preoccupi. Si trova in numerosa ed inquietante compagnia, come lei stesso fa notare.
    Eppure io credo ci sia uno spazio per informazione vera, che utilizzi parole giuste, che non si rassegni all’omologazione.
    Sono un inguaribile sognatore, lo so, pensi che continuo a credere che un mondo più “umano”
    sia possibile.
    Che ci vuole fare ….

    Reply
    1. Anonymous

      Le politiche razziste che chiudono i porti, nn soccorrono i naufraghi, sbattono la porta in faccia alle organizzazioni umanitarie UCCIDONO.
      Questo governo ha già le mani lorde di sangue
      NON IN MIO NOME

      Reply
  3. Anonymous

    Leggo spesso gli articoli pubblicati su questo sito dove riscontro che le CRONACHE sono sempre contraddistinte dalle peculiarità tecniche del giornalismo e cioè la chiarezza, il testo oggettivo, particolari interessanti e la risposta alle 5 domande (5 W se riferite all’inglese) a cui un articolo di cronaca dovrebbe rispondere. Queste sono Chi? cosa ?dove ?quando? perché? …. Come rispondereste alla domanda “chi” riferito ai protagonisti del triste accaduto di cui sopra? I protagonisti sfortunati sono uno che è un RAGAZZO DI COLORE e l’altro UN SIGNORE ANZIANO …. È razzismo identificare 2 persone con queste caratteristiche ? Discrimina 2 categorie in modo fuorviante? A me non sembra …penso sia stata fatta nient’altro che CRONACA. Tra l’altro siamo nel 2018 dove ritengo che il razzismo e il fascismo siano termini obsoleti e legati a menti buie…

    Reply

Lascia un commento