Domenico Bevellino, SI-LeU, coordinatore del “Circolo Angelo Vassallo” di Sessa Aurunca

Il consigliere comunale prof. Domenico Bevellino è stato scelto all’unanimità dall’Assemblea degli iscritti come nuovo coordinatore del circolo SI-LeU “Angelo Vassallo” di Sessa Aurunca tenutasi venerdì 5 ottobre. L’elezione di Domenico Bevellino Coordinatore si pone, dunque, a coronamento del nuovo assetto di Sinistra Italiana a Sessa Aurunca, che ha già visto la nomina di Maria Teresa Sasso a membro della Direzione Nazionale e l’ingresso di Romolo Calcagno nel Coordinamento Provinciale.

Due le emergenze da affrontare nell’immediato indicate dal neo eletto Coordinatore che hanno orientato la discussione dell’Assemblea: la crisi Manucor e la situazione di forti difficoltà del Presidio Ospedaliero “San Rocco”. A tal proposito Domenico Bevellino ha dichiarato:

Ringrazio i compagni e le compagne per l’ennesima dimostrazione di stima ed affetto e sottolineo quanto importante sia per me il sostegno ricevuto da tutti e tutte, anche da chi, pur non iscritto al partito, è da sempre sostenitore del gruppo ‘Vassallo’. La sfida che abbiamo davanti è delle più difficili, combattere quella politica che tende a risolvere se stessa unicamente nella propaganda e porre al centro della discussione i temi caldi che toccano la vita dei nostri concittadini. Ne indico immediatamente due, sulla base dei quali si verificheranno le possibilità concrete di dialogo e costruzione della nuova sinistra a Sessa Aurunca: la crisi Manucor, ultimo impianto industriale del nostro territorio che vive oggi una fase di gravi rischi per molti lavoratori e la salvaguardia e il potenziamento di quell’immenso bene comune che è il nostro Ospedale “San Rocco”,  che ha bisogno oggi più che mai di un impegno concreto ed una assunzione di responsabilità da parte delle forze politiche

La nomina è avvenuta dopo una discussione ampia e ricca di spunti, quando le varie sensibilità del partito sono convenute sul nome del prof. Domenico Bevellino quale profilo massimamente rappresentativo ed adatto ad interpretare la nuova fase politica che, a tutti i livelli, si è aperta dopo il voto del 4 marzo.

comments

Lascia un commento