Carinola: il M5S e i buoni nel cassetto

Carinola è un paese molto ricco, secondo gli amministratori, talmente ricco che non c’è nessun povero perciò sono stati aboliti i servizi sociali, le tasse sono al massimo, chi tiene un pezzetto di terra senza essere agricoltore diretto lo tiene per hobby perciò deve pagare più tasse (dichiarazione di voto del gruppo Carinola 2021) e, soprattutto

I SOLDI STANZIATI DALLA REGIONE PER I BUONI LIBRO POSSONO ESSERE MANDATI INDIETRO

Nessuno ne ha bisogno. Sono infatti due anni e con questo il  terzo che non vengono pubblicati i bandi per l’assegnazione dei buoni libro.

Solo quest’anno la regione ha stanziato per Carinola € 10.811,59, da assegnare entro il 31/12/2018, per una popolazione scolastica stimata di 214 alunni nella scuola dell’obbligo su cui sono stimati 55 meno abbienti. Evidentemente non conoscono la realtà come i nostri amministratori e pensano ancora che ci siano dei poveri.

Lo pensa anche il Consigliere del Movimento 5 Stelle che interpella il Sindaco per sapere come mai questi fondi non sono assegnati. Lui qualche povero lo conosce dato che passa del tempo  in mezzo alla gente e non sta sempre seduto su una comoda poltrona.

 

Ufficio Stampa Movimento 5 Stelle Carinola

 

All. interpellanza

Interrogazione buoni libro

comments

2 thoughts on “Carinola: il M5S e i buoni nel cassetto

Lascia un commento