Sanità campana – Altri effetti dello tsunami “Le Iene”: ma sarà vera gloria?

In principio fu il servizio del giornalista Mediaset Gaetano Pecoraro a provocare quella vera e propria scossa tellurica che scosse i vertici della sanità campana, e non solo le coscienze. Adesso lo tsunami che quel terremoto ha causato, travolge anche qualcun altro: finisce in pratica l’era di Vincenzo De Luca come Commissario alla Sanità della regione Campania.

Il Senato ha approvato un emendamento che ripristina l’incompatibilità tra le cariche di Presidente di Regione e Commissario di Governo: lo ha annunciato la senatrice del Movimento 5 Stelle Silvana Giannuzzi, originaria di Pozzuoli, che con un post su Facebook dai toni a dir poco trionfalistici: «Un giorno buono per la Campania».

Tale emendamento del governo centrale sancisce di fatto la fine dell’era De Luca alla sanità della Regione Campania. Del resto, che da Roma si procedesse in questa direzione era ormai chiaro da tempo, anche se ad ottobre, il Presidente della Regione Campania, che da un anno ricopre anche il ruolo di Commissario alla Sanità regionale, si era espresso in termini chiari contro questa decisione definendolo, con uno dei suoi soliti francesismi, «un’idiozia».

Adesso però, con l’emendamento approvato, siamo certi che chi ne prenderà il posto si comporterà diversamente da De Luca, o il tutto  si risolverà nel solito spoil system o valzer delle poltrone fine a se stesso?

comments

2 thoughts on “Sanità campana – Altri effetti dello tsunami “Le Iene”: ma sarà vera gloria?

Lascia un commento