Carinola, PUC: proroga di soli tre mesi prima del Commissario

Concesso dal Consiglio Regionale uno slittamento di soli 90 giorni a tutte quelle Amministrazioni che entro il 31 dicembre non hanno uno strumento urbanistico approvato, il PUC appunto.

Molto meno di quanto sperato quindi dalla gran parte degli amministratori locali, e crediamo che Carinola con tutte le arcinote vicissitudini degli ultimi mesi non faccia eccezione: il nuovo termine per la consegna dei documenti urbanistici è ora fissato al 31 marzo 2019, pena il commissariamento che sarà gestito direttamente dalla Regione.

Una decina di giorni fa abbiamo pubblicato un comunicato stampa del presidente della provincia di Caserta Giorgio Magliocca nel quale si fissava tale termine al 31 dicembre 2018, tra due giorni cioè, oggi interviene la mini-proroga approvata con la legge di bilancio dal consiglio regionale della Campania guidato dal governatore Vincenzo De Luca, che per gestire le nuove, eventuali, fasi del commissariamento ad acta per la redazione del Puc, ha anche stanziato 500mila euro.

A Carinola con un bel po’ di buona volontà, impegno e “pax politica”  che purtroppo per l’Amministrazione è assente da un bel po’ ma è il caso di dire “Chi è causa del suo mal pianga se stesso”, si potrebbe anche rispettare questa scadenza che in pratica, considerando i tempi della politica che sono solitamente biblici, è come se fosse un «Arrivederci alla prossima settimana!», altrimenti… beh altrimenti ancora una volta sarà la popolazione carinolese a pagarne il fio.

comments

One thought on “Carinola, PUC: proroga di soli tre mesi prima del Commissario

Lascia un commento