Comune di Carinola: conferenza dei capigruppo

Convocata dal sindaco Antonio Russo per domani alle ore 16:00 la conferenza dei capigruppo per discutere di alcuni temi molto importanti per il nostro Comune.

Quattro o cinque saranno gli argomenti all’ordine del giorno, e molto probabilmente alcuni di questi sono di stretta attualità e oseremmo dire di stringente urgenza per la vita amministrativa del comune di Carinola.

Andiamo con ordine e partiamo da quello che probabilmente si può definire il più pressante: stiamo parlando del PUC, lo strumento urbanistico di cui Carinola, dopo le varie vicissitudini ampiamente descritte nei mesi scorsi, non riesce a dotarsi e che adesso è diventato quasi una spada di Damocle che pende sulla testa di questa amministrazione considerato l’eventuale commissariamento ad acta, previsto dalla legge regionale approvata poco più di dieci giorni fa, che scatterebbe in caso di mancata approvazione dello stesso entro la data del 31 marzo 2019.

Altro argomento che molto probabilmente sarà in discussione in discussione sarà la guardia medica di Carinola o meglio la eventuale, paventata chiusura di questo importante presidio medico e il suo accorpamento con quello di Mondragone con i conseguenti e facilmente immaginabili disagi per la popolazione dovuti al necessario spostamento.

Molti altri gli argomenti di pressante attualità che meriterebbero l’attenzione più totale, ma probabilmente quello in cima a tutti è la sicurezza assurto agli onori della cronaca negli ultimi mesi a causa della frequenza di furti nelle abitazioni private e degli esercizi commerciali che fanno pensare alla necessità di attivazione di un impianto di videosorveglianza e, ci si permetta un suggerimento, Il potenziamento della pubblica illuminazione anche nei centri non abitati. Secondo i dati forniti dal prefetto di Caserta probabilmente non siamo di fronte al picco di furti denunciati alla pubblica autorità, ma in ogni caso è innegabile che anche questa sia un’emergenza degna della massima attenzione istituzionale.

comments

Lascia un commento