Casale di Carinola: Mario Imparato trionfa all’IIAF

A volte capita che non guardiamo con sufficiente attenzione ai frutti del nostro stesso giardino: Mario Imparato, regista, cameraman, direttore della fotografia, autore, vince l’International Independent Film Awards di Los Angeles, un premio dedicato ai molti registi indipendenti e artisti di tutto il mondo che condividono le loro visioni in modo potente, creativo e divertente e che spesso sono dei veri e propri talenti nascosti.

Mario Imparato ha trionfato in una delle 41 categorie in concorso con Subliminale un cortometraggio in larga parte girato a Casale di Carinola e Croce e che costituisce solo il suo ultimo lavoro dopo gli analoghi Il gioco degli Inganni, L’Incontro, Il Tunnel e Robinson, e i lungometraggi Uccelli Blu, realizzato totalmente in Svizzera (Neuchatel) in collaborazione con la Comunità degli Italiani all’Estero, ed Efelide. Attualmente è in lavorazione il nuovo corto Dove ti porta il cuore.

La locandina di SUBLIMINALE e la pagina del sito IIAF

“SUBLIMINALE” merita qualche parola a parte e queste parole è lo stesso Mario a suggerircele visto che questo lavoro è in pratica un’introspezione nella sua anima:

Non vi è società giusta senza uomini giusti, né i princìpi possono durare se non si vive in accordo con essi. La fede senza opere è morta. Perciò, se nelle considerazioni precedenti era indifferente l’essere o meno cattolico, nell’opera farò riferimento alle esigenze che ha davanti chi professa la religione. Allora ci si rivolge a Dio come ancora di salvezza. La giustizia, in quanto proporzione, aggiustamento o attributo delle relazioni, è essenziale, così come il bene comune è il fine della politica. Ma la giustizia non è meno essenziale come virtù. Dopo di essa, e sopra di essa, viene la carità, in tutte le sue splendide manifestazioni personali. (LA MIA ANIMA VIVE NEL DESIDERIO DI MIGLIORARE SE STESSA

Chiediamo a Mario qualche notizia della sua vita e della sua carriera professionale, e lui molto disponibilmente soddisfa la nostra curiosità.

Sono nato a Carinola (CE) l’11 luglio del 1953 e sono sposato con una cittadina svizzera e quindi sono titolare della doppia cittadinanza. Sono un fotografo professionale e cameraman freelance. Ho realizzato vari documentari sugli insetti e ho studiato cinematografia agli Studios a Roma, Via Teulada, ai laboratori Microstampa, perfezionando in particolare le conoscenze e la tecnica sulla realizzazione, il montaggio in moviola, le stampe ed il taglio delle pellicole. Oltre a essere autore dei miei testi ne ho anche scritti dieci per il cinema ed ho realizzato varie sceneggiature. Nel corso degli anni ho fatto parte, anche con incarichi da Presidente, di varie Associazioni Cinematografiche: la Campo Falerno Cinematografica, Carinola Contemporanea, Graffiti Man. Faccio capo alla scuola del cinema di Roma, di Napoli, ma nel 2014 ho costituito la mia B_K_74 Produzione Cinema Indipendente. In programma ho un corto dal titolo “NEVE D’INVERNO”, dove mi si vede come attore per la prima volta

Un riconoscimento quello assegnato all’amico Mario dall’IIFA, che è senza dubbio un punto di riferimento per il settore, che inquadra nella giusta luce l’impegno profuso in questi anni da chi ha fatto di un hobby la propria occupazione e che a breve, ritirando quel premio a Encino, un quartiere di Los Angeles, ne godrà giustamente i frutti che, lungi dal rappresentare un punto d’arrivo, costituirà nuova linfa per una carriera sempre tesa alla conquista di nuovi traguardi.

comments

2 thoughts on “Casale di Carinola: Mario Imparato trionfa all’IIAF

  1. Anonymous

    BRAVO, i migliori sono quelli che non amano mettersi in mostra, ma lavorare in silenzio, e i risultati prima o poi arrivano Complimenti

    Reply

Lascia un commento