Casale piange per l’acqua, ma il resto di Carinola non ride

Numerosi sono i Casalesi che si lamentano animatamente per l’ennesima carenza idrica che sta affliggendo in questi giorni il nostro piccolo paese e che oggi sta sfiorando il parossismo. Ci rendiamo conto che altre zone del comune di Carinola sono esasperate dallo stesso, annoso, stressante, irrisolto problema, ma oggi a noi compete dar voce alle segnalazioni che ininterrottamente giungono in questi giorni nella nostra redazione.

La scarsità d’acqua è da anni che ci affligge, ma a volte diventa proprio avvilente come in questi giorni quando l’assenza improvvisa e MAI SEGNALATA A DOVERE rischia addirittura di avere effetti potenzialmente pericolosi per i nostri elettrodomestici che una volta programmati possono bruciarsi in caso (come in questi giorni) di improvvisa carenza idrica.

Ma veniamo alla situazione odierna: è da giovedì che l’andazzo si trascina, interessando specialmente la zona alta del paese e chiaramente i piani alti delle abitazioni. Oggi oltre al danno Casale subisce anche una beffa…. una ridicola beffa a pensarci bene: poco più in alto dicevamo dell’assenza di un’adeguata segnalazione; secondo un manifesto affisso in piazza Monumento, in caso di disservizio ci si poteva rivolgere al numero telefonico indicato. Ebbene quel manifesto era probabilmente un tentativo mal riuscito di crearsi un alibi da parte degli organi competenti, perché qualcuno ha chiamato quel numero (evidentemente mai si sarebbe pensato a un cittadino che l’avrebbe fatto scoprendo il chiaro bluff!) e ha ricevuto come risposta un laconico «Guardi che questo numero è attivo solo per Caserta città; anzi non so come abbia fatto ad averlo». Solo a Carinola può succedere!

Altra chicca (se non ci fosse da piangere verrebbe quasi da ridere): qualcuno ha chiamato i vigili di Carinola, sentendosi rispondere che a causa di un motorino guasto, la situazione sarebbe rimasta senza variazione alcuna per tutta la giornata di oggi… ma poco fa un filo d’acqua faceva capolino dai rubinetti alimentando le speranze di chi a Casale ha un appuntamento particolare: la cerimonia liturgica delle Prime Comunioni. Chissà se si normalizzerà del tutto, ma in ogni caso se si tornerà alla normalità, tutto sarà a discapito di qualche altra zona del carinolese, con la quale ci scusiamo anche se siamo incolpevoli, la cui acqua sarà stata dirottata a Casale!

Insomma una situazione aggrovigliata, quasi ridicola e surreale nell’anno del Signore 2019, ancora più allucinante se si pensa che questa Amministrazione sta quasi scatenando una guerra tra poveri mostrando di prediligere in maniera esagerata alcune zone rispetto alle altre.

Mai dimenticare le parole del saggio: PIÙ TI CALPESTANO E TI MALTRATTANO E PIÙ TI PREMIANO CON I LORO VOTI!

comments

One thought on “Casale piange per l’acqua, ma il resto di Carinola non ride

  1. Anonymous

    visti in ogni settore amministrativo i magnifici e splenditi risultati, ottenuti con grande capacità governativa da questa amministrazione (per ultimo il cambio di Ditta della gestione dell’acqua e oggi si raccolgono i risultati),la prossima votare votare questa gente è come tagliarsi le palle da soli.

    Reply

Lascia un commento