Carinola: protocollo d’intesa Comune-Pro Loco

Stamane la Proloco Carinola ha stipulato un protocollo d’intesa con il comune di Carinola, firmato alla presenza del sindaco Antonio Russo, dell’Assessore ad Agricoltura, Ambiente, Sanità, Patrimonio e Reti Informatiche Mario Nicolò e del presidente del Consiglio Comunale Antonella Migliozzi. In rappresentanza della Proloco erano presenti la presidente Rosalia Garofalo e il membro del direttivo Giacomo Zampi.

Il documento, dal titolo “Protocollo d’intesa per la collaborazione nell’organizzazione di eventi turistico/culturali sul territorio comunale”, illustra le intenzioni di realizzare eventi turistici e culturali atti alla valorizzazione del territorio carinolese.

Uno dei punti nodali del protocollo sottolinea infatti che «la Pro Loco di Carinola ha anche tra i suoi obiettivi:

• realizzare manifestazioni atte ad Incentivare il turismo mediante la conoscenza dei siti storici, architettonici, artistici e quant’altro ubicati nel territorio del Comune di Carinola;

• incentivare il turismo legato all’artigianato, alle tradizioni, alla storia, ed alle bellezze ambientali, con l’allestimento di mostre, botteghe dimostrative di antichi mestieri e con l’organizzazione di escursioni e passeggiate a piedi ed in bicicletta ed eventi culturali;

• incentivare il turismo enogastronomico con la degustazione dei prodotti tipici, delle ricette tradizionali, dell’olio e dei vini D.O.C. del Falerno.»

Altri punti qualificanti dell’accordo sono l’articolo 3 «la Pro Loco di Carinola presenterà al Comune di Carinola, il programma delle manifestazioni e ne condividerà la strategia di realizzazione su tutto il territorio comunale», l’articolo 7, «Il comune di Carinola, compatibilmente con le risorse finanziare dell’Ente, assicurerà una quota parte dei costi organizzativi delle manifestazioni», l’articolo 8, «La presente convenzione, oltre che per l’Amministrazione comunale, sarà valida solamente per la Proloco e quindi è esplicitamente escluso che ad essa subentri in qualsiasi forma, conduzione e modo, altro Ente, Società o persona per qualsiasi ragione e causa. Qualora il Presidente dell’Associazione sia sostituito, per qualsiasi motivo o ragione, con altro Presidente, quest’ultimo si intende obbligato, per il solo fatto di essere Presidente, ad osservare tutte le prescrizioni contenute in questa convenzione. I termini e le comminatorie contenute nella presente scrittura operano di pieno diritto senza obbligo per il Comune della costituzione in mora», e infine l’articolo 11, «La durata di tale protocollo d’intesa è da intendersi alla scadenza dell’attuale mandato amministrativo, con possibilità di tacito rinnovo in accordo delle parti».

C’è inoltre da aggiungere che l’Assessore alla Cultura, Istruzione, Politiche Educative, Politiche Giovanili e Informagiovani Giusy Tuozzi non era presente a causa di impegni istituzionali presso la Regione Campania.

La sigla dell’accordo

comments

Lascia un commento