Giusi Di Biasio presenta l’altro programma

Alla stessa maniera di quanto fatto qualche giorno fa per il programma di Carinola Riparte, lista capeggiata dal dottor Ugo De Crescenzo, diamo una sbirciatina a quello di Carinola Futura dell’avvocato Giuseppina Di Biasio. «Abbiamo un programma determinato dalla realtà dei fatti e soprattutto dalle “casse” comunali, piccole cose, tutte veramente realizzabili. Potevano scrivere qualsiasi cosa, ma abbiamo preferito mettere nero su bianco solo ciò che veramente si può fare».

La lista “Carinola Futura” si pone come obiettivo quello di rendere Carinola una Comunità viva e attiva, che trae la propria linfa dal territorio, dalle proprie origini e dalla propria storia, proiettata, nel contempo, verso un futuro brillante che pone il Cittadino quale fulcro dell’attenzione e dell’interesse dell’attività amministrativa. Per migliorare dobbiamo ripartire dai Cittadini, dall’ascolto e dalla valorizzazione dei pensieri, delle opinioni, e dei punti di vista di tutti. Sull’azione sinergica Istituzioni-Cittadini si fondano le linee programmatiche della lista “Carinola Futura”, che sono il frutto proprio del proficuo confronto quotidiano con i Cittadini i quali hanno evidenziato la necessità di vivere in un Paese più sicuro, più pulito, più organizzato e a misura d’uomo e di bambino, nel quale vengano valorizzate le risorse agroalimentari, commerciali ed artigianali, storiche-artistiche e ambientali, e nel quale le esigenze delle famiglie, delle donne e dei giovani vengano poste al centro dell’azione amministrativa. Particolare attenzione, quindi, ai temi:

SICUREZZA con la realizzazione di un sistema di video sorveglianza di tutte le arterie comunali avente il proprio centro operativo presso gli Uffici Comunali, oltre che interventi mirati a risolvere il problema della sicurezza sia stradale che della mobilità pedonale, soprattutto con riferimento alle strade nelle località di Casanova, Nocelleto e Croce di Casale.

AMBIENTE E DECORO URBANO utilizzo dei fondi assegnati ai comuni per il finanziamento dei progetti tesi al miglioramento dell’ambiente, del decoro urbano e alla riqualificazione del territorio. Speciale attenzione per le strade rurali e le zone periferiche, e, in particolare, verrà riqualificata la via Grancelsa, il Chiostro di “San Francesco” e la via di accesso allo stesso. Cura del verde pubblico, anche attraverso la realizzazione del progetto “Adotta una aiuola”. Pulizia dell’intero territorio e delle aree pubbliche Comunali, coinvolgendo anche cittadini ed associazioni con il progetto denominato “Baratto amministrativo”, rendendo il nostro Paese a misura di uomo ma soprattutto di bambino.

RISORSA IDROPOTABILE soluzione definitiva del problema, che riguarda l’intero territorio comunale ma soprattutto Casanova e la località Croce di Casale, attraverso degli interventi di tipo strutturale.

VALORIZZAZIONE DELLE RISORSE AGROALIMENTARI, COMMERCIALI ED ARTIGIANALI attraverso un lavoro sinergico tra Istituzioni e Cittadini, valorizzare e, quindi, commercializzare i nostri prodotti locali anche attraverso una piattaforma on line realizzata dal Comune ed utilizzabile da tutte le aziende presenti nel territorio. Apertura di uno sportello comunale di ascolto e supporto alle aziende locali, che possa informare, ad esempio, sulla possibilità di accedere a finanziamenti Regionali e/o Europei, affiancandole anche nella presentazione di eventuali istanze o progetti. Creazione, attraverso l’utilizzo di fondi comunali e regionali, di un marchio di tipicità per tutti i prodotti del territorio Carinolese (anche per quelli già muniti di marchio Europeo) allo scopo di far conoscere e valorizzare gli stessi nelle sedi competenti anche a livello internazionale. Istituzione di un albo delle Imprese Artigiane locali, rilancio delle attività commerciali anche attraverso il miglioramento del sistema di viabilità e di parcheggi allo scopo di consentire una migliore funzionalità alle stesse

POLITICHE SOCIALI E GIOVANILI le donne, i bambini, i giovani e gli anziani devono essere il centro dell’azione amministrativa. Migliorare o creare dei punti di ritrovo per i bambini, luoghi sicuri e protetti per i nostri piccoli cittadini. Realizzazione del progetto “Mamma Chioccia” che offre, attraverso l’ausilio di figure professionali – medici, psicologi, sociologi, pedagogisti, infermieri – un supporto alle mamme e alle future mamme.  Interventi che migliorino e rendano sicuri i punti di ritrovo dei giovani, anche attraverso la collaborazione con gli Oratori già presenti nel territorio, organizzazione di centri estivi comunali rivolti a bambini e giovani. Migliorare la mobilità garantendo dei facili collegamenti con le città vicine, soprattutto per gli studenti universitari. Istituire un centro di ascolto e di supporto psicologico per le donne, le famiglie e i giovani. Particolare attenzione al tema della disabilità, con l’abbattimento delle barriere architettoniche e l’istituzione di un fondo per il supporto economico ai disabili e alle loro famiglie in caso di difficoltà. Completamento dei lavori di posa della fibra ottica. Apertura dell’asilo nido comunale. Conversione della struttura sede dell’ex Tribunale in un “Centro socio educativo”.

TURISMO E BENI STORICI ED ARTISTICI Viviamo nella Pompei del ‘400, quello di Carinola è un territorio ricco di bellezze storiche, antiche e ambientali troppo poco conosciute, valorizzate e sfruttate, pochi Paesi possono vantare un così vasto Patrimonio che non può, e non deve, essere sprecato. Carinola si trova sulla così detta via Francigena del Sud con la possibilità, quindi, di essere inserita, attraverso accordi e/o convenzioni con Agenzie o Tour Operator, in itinerari turistici di particolare rilievo. Attraverso la collaborazione con gruppi e/o associazioni locali gettare le basi per un turismo sostenibile del territorio, creando percorsi pedonali, enogastronomici, bike park che valorizzino tutte le bellezze storico-artistiche e ambientali di Carinola. Rilancio delle più importanti manifestazioni culturali che si svolgono annualmente nel nostro territorio.

SCUOLA miglioramento delle strutture scolastiche grazie ai fondi e/o finanziamenti previsti per il comparto scuola. Utilizzo di tutti gli istituti già presenti nel territorio in accordo con le Istituzioni scolastiche e le famiglie. Creazione di centri di ascolto per alunni e famiglie allo scopo di combattere la piaga della dispersione scolastica e per supportare psicologicamente gli stessi soprattutto a fronte dell’isolamento vissuto nel periodo dell’emergenza sanitaria, anche in collaborazione con le associazioni presenti nel territorio.

UTILIZZO DEI FONDI EUROPEI E REGIONALI creazione di un gruppo di esperti che, a titolo gratuito, in collaborazione con le Istituzioni Comunali, si occupino di redigere i progetti necessari per poter accedere a tutti i finanziamenti Europei, Regionali e, in particolare, del PNRR che hanno come destinatari gli Enti Comunali, e di seguire tutto l’iter di approvazione degli stessi.

DIRITTI DEGLI ANIMALI Carinola deve diventare un Comune “Amico degli Animali” anche attraverso l’individuazione di aree a loro dedicate, e con la collaborazione tra Istituzioni e associazioni di cittadini si cercherà di combattere il fenomeno del randagismo implementando la campagna di microchippatura e di sterilizzazione.

TRANSIZIONE ECOLOGICA attraverso l’utilizzo dei fondi del PNRR porre in essere un’azione amministrativa che abbia come obbiettivi la promozione di una agricoltura ed una economia circolare, oltre che il miglioramento del ciclo integrato dei rifiuti.

AVVIO DEL PROCESSO DI DIGITALIZZAZIONE DELLA P.A. con l’obbiettivo di rendere la stessa più vicina ai cittadini anche sotto l’aspetto dell’accesso ad essa attraverso piattaforme on line o apps funzionali e di facile accesso”

Come facilmente prevedibile molti sono i punti in comune tra i due programmi: Ambiente, Decoro Urbano, Sicurezza (sistema di video sorveglianza), ma la vera differenza sarà fatta dalla capacità di realizzare praticamente e a misura di cittadino ogni intendimento.

È inutile star qui a cercare puntigliosamente le differenze semantiche o terminologiche tra i due programmi, ma comunque ci fa piacere l’accenno alla Fibra Ottica, un accenno fugace eh, otto parole niente di che, ma evidentemente si ha contezza dell’importanza di questa tecnologia (a proposito, sarebbe quasi offensivo definirla “nuova” perché è solo Carinola che arriverà ultima, se arriverà, al tavolo dell’Internet veloce!). Ci dispiace invece l’assenza di un qualsiasi accenno al pietoso stato delle strade interne alla frazione Casale o ai suoi ricorrenti problemi di carenza idrica, quasi come se il nostro paese non… vabbè, lasciamo perdere, sicuramente sarà una semplice dimenticanza, e poi come dicevamo poc’anzi importante è ciò che si fa e magari a questo vero e proprio vulnus ci sarà modo di rimediare.

Parlare di un eventuale Giunta forse è prematuro, anche se noi sono anni che facciamo questa domanda che puntualmente viene ignorata: gli Assessori delle due eventuali Amministrazioni saranno scelti in base al pacchetto di voti che porteranno in dote alla lista, o magari a qualche sostenitore o grande elettore, cosa che immancabilmente è stata fatta negli anni scorsi quando un assessorato veniva equiparato a un giro sulla giostra dei divertimenti, o alla competenza e quindi per cinque anni, cosa di cui Carinola avrebbe bisogno?

Ci piace concludere questa veloce e poco esaustiva disamina con le parole della candidata a Sindaco di Carinola Futura, chiosa di un lavoro fatalmente ancora da rifinire, soprattutto concretamente, l’avvocato Giuseppina Di Biasio che dice: «Io ci ho messo la faccia e voglio che questa resti presentabile alle persone per sempre. Non so fare promesse quando non posso realizzarle o quanto meno quando so che non ci sono le condizioni». Non è un caso che queste siano le parole che più ci piacciono, quelle che ci sembrano le più vere e concrete, quelle dette fuori dall’ufficialità in un semplice e sintetico messaggio.

Auguri Avvocato. Auguri Dottore… Ma soprattutto AUGURI CARINOLA!

3 thoughts on “Giusi Di Biasio presenta l’altro programma

  1. Anonymous

    speriamo che non sia ritornato il tempo delle famiglie baronali “poveri noi!!!!!!!!!!!” sarebbe come ritornare nell’ottocento, altro che “Carinola Futura” sarebbe “Carinola ottocentesca” vuoi vedere che hanno sbagliato simbolo?

    Reply

Lascia un commento