Ciccio Formaggio ed il mistero della “moseca”.

Pensavamo di aver toccato il fondo lo scorso anno con la presenza di Fiordaliso e l’inutile presenza di Napolitano al festeggiamento per il 54° anniversario dell’Incoronazione, ma così non è stato.

Con la presenza ieri sul palco del neo-melodico “Miraggio”, il fondo del barile è diventato ancora più profondo. Definire cantante il soggetto in questione è cosa ardua, dire che la sua è musica, fa venire il “friddu ‘nguollo”.

Non si è capita una parola, poca la gente, specialmente i locali. Solo un gruppo di fans, venuti chissà da dove e posizionati sotto il palco, hanno evitato al nostro cantante una figura barbina, stile Napolitano. Della serie “se la canta e se la suona”.

Non ci crederete, ma è così, non ho mai criticato l’operato delle commissioni feste, anche perché a differenza di altri, me compreso, ci provano a fare qualche cosa, ma qui ormai si esagera.

Solo questo soggetto si poteva scegliere?

In generale “la tre giorni” casalese è passata sotto tono. Poche le presenze, poche le bancarelle, poco tutto.

Casale, paese della musica! Pure lo spettacolo di musica classica tenuto in piazzetta, parlo da profano per carità, è sembrato poco coinvolgente. Più musica da camera che da piazza.

Lo spettacolo pirotecnico. Qualcuno faceva notare che era l’8 Agosto, non il 31 Dicembre.

Pure l’aspetto religioso sembra aver avuto qualche pecca. Serata della fiaccolata, “cazziata” del parroco(a ragione), sulla scarsa presenza di fiaccole, fiaccole distribuite e non usate.

Allora, siccome Casale, ed in modo speciale la nostra protettrice non meritano tutto questo, siccome di persone con il sale nella zucca ancora ce ne sono, siccome abbiamo la fortuna di avere in don Luciano una eccellente guida spirituale e non solo, mi chiedo e vi chiedo:
perché non organizzare una sorta di “assemblea” popolare per cercare, tutti insieme di discutere dei problemi che ci stanno affiggendo ed iniziare a ridare lustro al nostro sempre più moribondo Casale?

comments

58 thoughts on “Ciccio Formaggio ed il mistero della “moseca”.

  1. anonymus

    A mio parere la commisione ha fatto un bel lavoro! Ha deciso di puntare quest anno su un cantante (anche se non famosissimo) che ha portato gente, infatti la piazza era piena! Io non faccio parte ne della commissimo e non sono nemmeno un fan di Miraggio, ma posso dire che a me lo spettacolo non è dispiaciuto! Se Miraggio non piace sono problemi personali e non si può criticare la commissione, perché loro hanno cercato di puntare su un cantante che portasse gente. A sto punto era meglio che portavano un altro cantante come Fiordaliso e fare una figuraccia in quanto sotto al palco le persone si potevano contare???? Io non capisco come mai qui ci si lamenta sempre!!!

    Reply
  2. anonymus

    Posizione dura la tua, durissima! Ma forse è quello che ci vuole per rispondere a quelli che continuano a voler pensare che tutto va bene e per risvegliarci dal torpore che sta uccidendo Casale.
    Però su una cosa sono d’accordo: LA COMMISSIONE NON SI CRITICA e spero che nessuno cerchi di far passare come tale questa opinione, proprio non mi pare.

    Reply
  3. anonymus

    C’è da dire che forse lo standard culturale del cantante del concertino è sceso parecchio ma non dobbiamo dimenticare che Casale non ha un budget economico di notevole rilevanza da permettere la scelta di qualcosa di meglio. Pur non conoscendo affatto Miraggio penso che la scelta sia stata abbastanza azzeccata.
    Per quanto riguarda la banda penso che abbia fatto un buon spettacolo.

    Reply
  4. anonymus

    ma va a cagare……tu e le tue assemblee : il luogo per fare quello che sai solo fare…….CHIACCHIERE.

    come tu scrivi non t’impegni però a’ parlà, ma tu la fiaccola la portavi ???
    ma tu fai qualcosa pe stu paese…????? CHIACCHIERE.

    Il fondo si toccherà quando sempredi più,(anche grazie alle male lingue) niente si farà….se non quest’anno il prossimo anno celebreremo la fine della Festa della Vendemmia, forse della Festa d’agosto……e poi voglio vedere che scrivi….

    Reply
    1. anonymus

      Mi sono appena alzato dalla tazza del cesso, leggerti è stato stimolate. Grazie.
      Se vuoi proprio saperlo te lo dirò, la fiaccola non la portavo per il semplice motivo che tra i 700 beneficiari io non risulto. Non mi è stata consegnata dalla commissione festa, nonostante abbia contribuito in minima parte alla realizzazione della stessa. Il mio piccolo obolo l’ho pagato, sicuramente non una grossa cifra ma IO l’ho pagato. Voglio escludere, dal mio modesto contributo, i tanti biglietti fatti tutte le sante domeniche, con insistenza fastidiosa, e per ultimo i biglietti fatti per la lotteria. A proposito, come si fa a sapere chi ha vinto visto che non c’è scritto da nessuna parte?

      Reply
      1. anonymus

        perciò stai tanto incazzato contro la commissione ???

        per una candela …..

      2. anonymus

        Incazzato per una candela? No assolutamente! A dire la verità non sono nemmeno incazzato, solo che non mi piace, come tanti altri, essere preso per i fondelli. Chiedi perché hanno scelto Miraggio per la festa e se sei fortunato che ti rispondono, ti incazzerai pure tu.

  5. anonymus

    Ma chi ha portato questo Miraggio??? Quattro cafoni come lui…. Un vergognoso neomelodico che fa l’inchino ai camorristi! Ma ci rendiamo conto o no!!!! Si è toccato davvero il fondo! Non voglio fare le solite critiche, ma quando si esagera in questo modo, le stesse non possono evitarsi.

    Reply
    1. anonymus

      Qst 4 cafoni cm li chiami tu male o bene qlcs l hanno fatto. . Tu oltre a stare cn il dito su una tastiera Cosa stai facendo x qst paese oltre ke criticarlo?Niente quindi . .

      Reply
    2. anonymus

      cafone ci sei e ci sARAI il fondo si è toccato quando gente come te presuntuosa e arrogante vile e falsa si permette di sputare fango su chi qualcosa fa pur sbagliando è possibile ma fa. guardati in uno specchio e sputati in faccia…..

      Reply
  6. anonymus

    Criticate tanto la commissione ma non vi accorgete che Casale lo state rovinando voi.Il concerto nn vi piace? Non lo guardate,lo spettacolo musicale nn vi piace? Non andate ad ascoltarlo,i fuochi nn vi sono piaciuti? L anno prossimo andateveli a vedere a formia,e poi nemmeno il programma religioso vi e piaciuto….ma sinceramente diteci cosa cazzo vi piace vedere,ascoltare e magari dite anche a don luciano il programma per l anno prossimo cosi sara tutto di vostro gradimento.Un consiglio,se volete la festa buona aiutate quella commissione,non state sempre a “ciampiarla”perche lavorano per questa festa e lavorano veramente,altrimenti abbiate il coraggio di mettervi in gioco come hanno fatto quei ragazzi,che potevano starsene benissimo a dormire la mattina e a farsi gli affari loro il pomeriggio e invece sono stati li a lavorare per voi e nemmeno questo capite,il problema non e la commissione,il problema siete voi casalesi che vi credete signori sapete parlare ma a fatti state a zero,scendete dal piedistallo e riboccatevi le maniche………

    Reply
  7. anonymus

    Allora premettendo che non sono della commissione.. Vorrei dire poche parole.. Perche dire tante cazzate? Ma avete assistito al concerto? Come si può dire che non si capiva una parola. Non sono assolutamente d’accordo che abbiamo toccato il fondo.. Ma vogliamo ricordarci quante persone erano sotto il palco per fiordaliso? Erano 5-6 persone. E il più giovane aveva 80 anni.. Se miraggio non è stato di vostro gradimento solo XK non era nei vostri gusti personali non criticate! È stato un bellissimo spettacolo. Complimenti ragazzi.. Complimenti alla Commissione.
    PS: si chiama Rosario Miraggio.!

    Reply
    1. anonymus

      Fra molto probabilmente questi invece che averlo sugli occhi il prosciutto,ce l hanno negli orecchi…

      Reply
      1. anonymus

        Complimenti al Comitato e a Don Luciano che lo presiede.
        Criticare è facile farlo con un computer è ancora più semplice, nascondendo la propria identità è facilissimo. SIcuramente se i tanti critici mettessero i propri nomi ci faremmo GROSSE RISATE, qualcuno lo conosco e nemmeno un chiodo al muro sa attaccare, credo con difficoltà riuscirebbe a fare spesa però critica e scrive ciccio formaggio.

        Magari potremmo permetterci a Casale ciccio formaggio grande macchietta e personaggio anche televisivo interpretato dal grande Nino Taranto se non sbaglio.

        Se lo scorso anno le critiche si concentrarono e colpirono soprattuto la scelta, dell’incolpevole Fiordaliso artista di fama nazionale che per strane alchimie nel paese dei BEATLES, PINK FLOYD, UD MOZART, fu giudicata inadeguata e vecchia da giovani e vecchi quest’anno il giovane Miraggio molto ben visto e accettato dai giovani viene criticato dai under 40 a salire….

        Peccato che i soldi quelli sono e scelte diverse non sono alla portata nostra.
        I fuochi di SAN SILVESTRO……allo scrittore dico solo se sapessi come è difficile non trovare nel tuo tanto osannato paese un posto dove spararli i fuochi……..SAI CHE la batteria di tiro deve essere a trecento 300 metri dalle abitazioni……..scienziato eccoti spiegato del perchè dei fuochi cinesi Solo una parte se non ho visto male…….sai che qualcuno della commissione qualche anno fa si buscò una diffida perchè non si sparassero i fuochi dove di solito sparati…….SCIENZIATO firmati così sappiamo da quale bocca e arca d’ingegno proviene tanta sicumera.

        Ah da ultimo: Tu sei quello che scrive casale paese della musica……ma quale musica ? i gruppi sopra citati ??? Nemmeno la Banda di Bracigliano andava bene? il programma era sbagliato ??? Traviata, Elisir d’amore, Pescatori di Perle sei sicuro che siano proprio musica da camera???
        mi citi le ultime bande che hai ascoltato negli ultimi anni ?? i pezzi ascoltati ?? dove ???
        peccato che chi di solito la banda l’ascolta, la vive, la fa è rimasto contento….

        CHIACCHIERONE e basta hai trovato il posto per te….sto sito !!!!

      2. anonymus

        dimenticavo a me non piacciono i neo-melodici, però nemmeno è giusto fare del razzismo culturale contro questo genere musicale che vi farà pure rabbia e schifo ma è nostro della nostra terra della nostra cultura
        ORGOGLIOSO DI ESSERE CAMPANO NAPOLETANO E CASERTANO e CASALESE a contrario di voi

  8. anonymus

    Al mondo c’è una cosa sola peggiore dell’essere oggetto di chiacchere: non essere oggetto di alcuna chiacchera.
    Oscar Wilde,(Il ritratto di Dorian Gray)

    Reply
  9. Giuseppe Napoletano Post author

    ATTENZIONE, ATTENZIONE: sparatevi, scannatevi, se volete sputatevi pure in faccia ma per favore non evocate il non anonimato. Questo sito da a tutti la possibilità di esprimere le proprie idee ed opinioni ma il tutto è basato sull’anonimato per problemi “tecnici/legali”. Chiedo scusa ad una nostra lettrice che ha commentato questo post apponendo una firma, firma appena rimossa perché io non posso garantirne l’identità.

    Reply
    1. anonymus

      ATTENZIONE, ATTENZIONE MA COSA SCRIVI, COSA SCRIVI ??????? COSAAAAAAAAAAA…………………….

      Reply
    2. anonymus

      questo sito da la possibilità a tutti di (cito) “spararsi scannarsi sputarsi in faccia” in modo anonimo ovviAMENTE-

      un modo per aumentare la zuffa e i contatti incrementando le liti verbali anche violente e dispensare divisioni, COMPLIMENTI veramente. Le proprie idee e opinioni sono tali quando sono leali, a cuore aperto, senza “sparamienti a zero” considerando che la festa è finita. è passata, resteranno le arrabbiature e le polemiche grazie a voi……bravi

      Reply
      1. anonymus

        A me sembra un modo di dire.
        A quanto pare solo a voi due non è parsa una provocazione bella e buona, ci sarà un motivo? Chissà

  10. anonymus

    Buongiorno a tutti… Allora non voglio criticare il cantante perché sinceramente x me é indifferente nel senso che vanno bene tutti… Sono appassionato di concerti bandistici … La banda di bracigliano di Francesco d’amato era la prima volta che l’ascoltavo dal vivo nel senso che conosco cmq molte delle sue prestazioni del web… Cmq a me é piaciuta molto… Bravi i solisti… Molto affiatati !! Le opere erano bellissime dato che sono un amante perduto di Giuseppe Verdi.. La traviata fa parte della sua trilogia e quindi é azzeccata … Poi la rivista in generale.. La forza del destino ecc. Tutto ok !!! Solo una cosa non mi e piaciuta… Le marce in piazza !! Secondo me erano poche…

    Reply
  11. anonymus

    più bande e meno concertino, diciamolo sono solo soldi buttati miraggio o chi altri 50 minuti e vai e noi come gli scemi a criticare.
    l’anno prossimo due bande, gruppi folkloristici e musica etnica italiana, via anche l’apparata e addobbiamo il paese con bandierine

    Reply
  12. anonymus

    ieri sera ore 19.30 ho fatto una passeggiata per casale: ho contato 23 persone ventitre in giro.
    nel leggere le critiche i commenti rispetto ad un evento; la festa che per qualche giorno ravviva la nostra morta realtà, ti cadono le braccia.
    Ma dove vivete ? dove trascorrete le vostre serate, dove fate le vostre passeggiate ?
    Criticare gratuitamente chi organizza una manifestazione con fatica tempo e rischi è fuori luogo e fuori della realtà.

    Sottolineo non faccio parte di alcun comitato, ma solo chi non fa non sbaglia, ma pur sbagliando questi Signori meritano una cosa sola : RISPETTO.
    Anzi io mi chiedo come fanno ancora a crederci ? Ogni anno finiscono puntualmente (come San Lorenzo oggi festività del Martire) sulla graticola, e vengono cotti a fuoco lento dopo tanto impegno, della serie cornuti e mazziati.

    L’ANONIMATO
    Ovvio che su internet l’unica cosa sicura e certa è l’anonimato, qualsivoglia soggetto può scrivere e firmarsi tizio e caio o napoleone mentendo la propria identità e su questo è giusta e corretta la scelta del sito confermata da Giuseppe Napolitano (ma a proposito siamo sicuri che è proprio lui ?), il problema è un altro è che una diatriba dialettica impari, ovvero dei soggetti anonimi o (che fanno solo questo) criticano, offendono, dileggiano, sparlano, di altri soggetti non anonimi riconoscibili, identificabili, pubblici che svolgono l’attività della Commissione e alla fine di tutto in bene o in male realizzano un risultato la realizzazione della festa.

    Insomma il contrasto verbale non è equo.
    non è equo nemmeno il prodotto finale :
    CHIACCHIERE (scritte anonimamente e aggiungo io un po vilmente)
    FATTI (la festa mettendoci la faccia ogni giorno per sei mesi)
    mah se vi piace così………

    Reply
  13. anonymus

    Rispetto per chi lavora… Le chiacchiere stanno a zero la festa Nn festa perché già il fatto di cambiare le date prima il concerto poi la fiaccolata a me Nn è piaciuto… Un cantante come miraggio andava bene a Jesolo sinceramente preferivo i cugini del sole … Per il resto il panino di Giggino e Pippotto era ottimo…
    L’anno prox ci saranno altre critiche che fanno bene al Casale così occupiamo l’altra metà del mese a fare qualcosa …

    Reply
    1. anonymus

      Rispetto per chi lavora
      sono d’accordo. la festa è sempre iniziata il 7 quest’anno no perchè ?
      perchè non si è riuscito a trovare un posto migliore dove sparare i fuochi ?
      la banda musicale ospitata in abitazioni private lautamente pagate come mai ?
      poca gente ai tridui o novene, scarsa partecipazione alle messe perchè ?
      Rispetto per chi lavora
      ma un invito ai maestri di festa attuali e futuri devo farlo non pensate più alla storia e alle tradizioni e alle attività ivi localizzate, pensate a cambiare le strutture delle festa anche logistica. la musica in piazzetta è bella e caratteristica però non si ascolta più un tubo troppa confusione perchè non spostarla nel parcheggio ?
      almeno ci sarebbero le bevande fresche e la possibilità di non essere disturbati dal barman e dai suoi clienti

      Reply
  14. anonymus

    La banda e sempre stata fatta in piazzetta perche e il posto ottimale,essendo un posto chiuso la musica si sente bene e il suono nn si disperde,nel parcheggio,ampio spazio,non si sentirebbe una mazza…..

    Reply
  15. anonymus

    Ti rispondo subito,la banda in abitazioni private perche nn sonp riusciti a trovare un anima santa che li ospitasse,e per quanto riguarda la data e stata decisa coai per non accavallarci con altri eventi della zona

    Reply
    1. anonymus

      però la piazzetta non regge più, troppa confusione, troppo irrispetto, non si possono buttare così i soldi della gente a beneficio di chi del paese ne fa un oltraggio mi meraviglio che parli di sentire, ma perchè in piazzetta che si sente ?
      se non avete gli attributi per decidere su cose importanti stateve alla casa.

      per quanto riguarda l’alloggio della banda non c’era l’oratorio ? perchè non avete chiesto al Parroco ? o era meglio chiedere ad amici ?

      insomma 300 €uro buttati.

      Reply
      1. anonymus

        Giovane, spero che almeno tu lo sia così si spiegherebbe perché non hai capito un tubo: una delle cose più importanti per la musica, e in primis la musica classica, è l’acustica.
        Fare il concertino di musica classica in un posto diverso dalla piazzetta significherebbe disperdere quasi tutte le sonorità.
        Per non parlare di un’altra, importantissima cosa: mi è stato detto che le Bande vengono volentieri a suonare a Casale per la competenza e anche per l’empatia che si crea con il pubblico, tra i Maestri e la gente.
        Vogliamo buttare a mare anche questo piccolo vantaggio? E per cosa poi? Per un’anonima piazza che sembrerà vuota e che non risulterà più appetibile come oggi?

        Per favore…

        anche per fare scelte conservative e non esser tentati dalla facile onda del cambiamento, ci vogliono, come dici tu con volgare espressione, “LE PALLE”: sai che ti dico, non facciamo come Tafazzi che le palle se le auto-fracassava!

      2. anonymus

        e allora mi spieghi a che serve la cassa armonica ?
        appunto per l’acustica per raccogliere e non disperdere il suono, la copertura serve per distribuirlo intono verso gli ascoltatori. e infatti in piazzetta oramai non si ascolta più un tbbo xla confusione ke c’è. credo poi che le bande suonino a casale xke pagate e basta, l’empatia è dovuta alla piazzza piena ma credo che senza problemi si riempirebbe un altro posto più consono in cui senza disturbatori si potrebbe ascoltare musica in santa pace. la piazzetta che tu osanni non è la piazzetta di Capri, purtroppo. polli allo spiedo e giri di birre……su

  16. anonymus

    l’uomo ha raccolto tutta la saggezza dei suoi predecessori, e guardate quanto è stupido.
    “tante chiacchiere per una caz…o di festa”
    Domenico Millelire

    Reply
  17. anonymus

    Che figura di merda….quest’anno come gli anni scorsi la “festa”?! è stata una grande figura di MERDA…invece di fornire un sedativo ai vecchi con la banda di musica abolite le stronzate e date vita a questo paese! Più in basso di così voglio dire è difficile…

    Reply
  18. anonymus

    qualcuno del comitato mi può contattare al 3346990315. Renato
    per la serie la festa è finita per voi ma la commissione LAVORA ancora.

    Reply
  19. anonymus

    una domanda sorge spontanea: non si sarebbe di certo potuto risparmiare, se invece di alloggiare a pagamento i componenti della banda musicale, data la non disponibilità, causa lavori, dell’edificio scolastico, si fosse messa a loro disposizione la sala centrale dell’oratorio? cristianamente parlando, non sarebbe stato l’uso più logico quello di mettere questo spazio al servzio della comunità? l’oratorio non è forse di tutti noi e non dovrebbe fungere da luogo ospitale e aperto?

    Reply
    1. anonymus

      boh? non si capisce sono tutti abbottonati e di questo non parlano, tanto i soldi non sono loro

      Reply
  20. anonymus

    per quanto si dice in giro l’oratorio è stato chiesto è come , ma a quanto pare è stato negato !!!!!!!!!!!!!!!!!!!! forse perchè la banda lo RADEVA AL SUOLO chiassà potrebbe pure essere a posto di essere musicisti e professionisti erano dei GLADIATORI capitanati da SPARTACO .

    Reply
  21. anonymus

    sono inadeguati preferiscono pagare dei privati invece che usufruire di strutture esistenti ed accessibili. ma sei sicuro che abbiano chiesto, secondo me no hanno fatto come sempre rivestiti della loro arroganza hanno chiesto a chi per prima si sono trovati davanti, probabilmente la banda vicino ad un bar conveniva di più logisticamente o era più facile farla suonare. l’oratorio ? troppo distante.
    ma poi la scuola elementare che ristrutturano da mesi ve ne siete accorti durante la festa? e la struttura della scuola media ? non si poteva utilizzare ?

    Reply
    1. anonymus

      SE UN MEMBRO DELLA COMMISSIONE SI ESPRIME CON QUESTO LINGUAGGIO…..
      ABBIAMO CAPITO COSA C’E’ CHE NON VA……
      SIATE MENO PRESUNTUOSI E ASCOLTATE I PARERI DEL POPOLO CHE HA DIRITTO
      DI ESPRIMERE IL SUO PENSIERO…….

      Reply
  22. anonymus

    Però adesso basta critiche e cerchiamo di capire cosa caspita non funziona più nel nostro paese. Cerchiamo di capire perché, da alcuni anni a questa parte, la festa d’agosto genera solo critiche. Sicuramente il fattore economico incide sul buon esito di una qualsivoglia manifestazione ma, se ci guardiamo intorno ci rendiamo conto che non è il fattore primario. Infatti, escludendo il paese di Nocelleto che fa storia a se, sia per quanto riguarda il numero di abitanti sia per il buon tenore di vita degli stessi, gli altri paesi del nostro comune non hanno certo sfigurato nell’organizzazione della festa patronale. Santa Croce, con luminarie davvero notevoli e con una scelta musicale azzeccata hanno fatto una bella figura, San Donato, pochi giorni fa, nonostante la presenza della Tatangelo a Nocelleto, ha divertito con i Bottai fino all’una di notte, anche nel piccolo paese nostro confinante le luminarie erano davvero gradevoli. Se ci spostiamo fuori dal nostro comune e ci facciamo un giro a Cappelle, paese grande come il nostro rione San Pasquale, non c’è storia. Tra la festa del maialino e la loro piccola festa patronale hanno fatto il pienone. E Casale? Perché solo critiche? Forse qualcosa davvero non funzione e sarebbe necessaria una riflessione in merito? Io non mi riesco a dare una risposta, qualcuno di voi si?

    Reply
    1. anonymus

      solo critiche pretestuose: io c’ero alle feste che tu dici, fammi capire San Donato 30 persone fino a mezzanotte quasi, Santa Croce trecento persone al concerto, Cappelle quante persone erano secondo te €?
      La piazza di casale con il cantante era vuota?? così per caso visualizza le piazze e i luoghi e capirai che Casale ha la piazza più grande pure di Nocelleto, e difficilissima da riempire o perlomeno evitare di sembrare un flop.
      LA PIAZZA DI CASALE CON MIRAGGIO ERA STRAPIENA!!!!!!!
      ERA PIENO ANCHE IL PAESE!!
      SOLO UN ATTEGGIAMENTO ARROGANTE PRESUNTUOSO DA PUZZA SOTTO IL NASO fa si che molti compaesani storcono il muso ai neomelodici e in questo caso all’incolpevole Miraggio. Atteggiamento molto più grave: L’ERBA DEL VICINO E’ SEMPRE PIU’ VERDE, qualsiasi attività fatta da casalesi a Casale è SNOBBATA DAGLI STESSI…….

      Sulle luminarie non rispondo in quanto fino allo scorso anno erano troppe, ora poche, è solo una questione di pecunia la quantità, ma comunque non servirebbe.
      A CASALE LO SPORT POPOLARE SONon sono aO LE CRITICHE, COSI’ C’HANNO SEMPRE IDENTIFICATO: PAESE DE LENGUACCIUTI E SFATICATI.
      Siccome c’ero alle varie feste e anche a Nocelleto già il giorno 7 con i Muzak, non sono arischio identificazione con qualcuno del comitato di cui non faccio parte, però il tiro continuo su chi poi si mette in gioco e cerca di fare è continuo, secondo me Nocelleto è l’esempio lampante a contrario, la festa non ha suscitaato molti entusiasmi quest’anno e la Tatangelo ha suscitato molti mugugni però la gente c’era si è divertita nonostante il tempo sfavorevole, nessuno crocifigge nessuno e pure la feste uguali a se stesse da decenni? Ma a Casale è tutto perfetto l’unica disfunzione è la festa d’agosto? A me risulta che la festa della vendemmia viva una sorta perggiore o no ? Anche la zero contro il comitato ma poi nessuno subentra, gli stand languono e muoiono e tant’è credo che se sarà qust’anno sarà l’ultima.
      San Paolo ? ad oggi come ogni anno ho contato già due comitati possibili alternativi e in opposizione a quello dello scorso anno, ma poi per fare cosa ? Niente niente niente.
      Allora dicevi tu basta critiche……….il primo passo è basta critiche speciose pretestuose e senza senso.

      Reply
      1. anonymus

        Rileggi il commento, forse non lo hai ben capito. Che poi tu non sei parte del comitato ce lo racconti la notte di Natale.

  23. anonymus

    Sentite,adesso avete letteralmente rotto i c…..i,siamo al 18 agosto e state ancora a criticare,e proprio vero,a casale lenguacciuti e basta,gli antichi nn sbagliavano mai,il nostro soprannome? PASSERI e ce l hanno proprio azzeccato……l unica conclusione? Non e il paese che fa schifo ma la gente che ci sta…..
    Ah dimenticavo,a cappelle la festa e stata bella perche li,tutti partecipano,tutti danno una mano,specialmente i giovani,a casale? Nada de nada.

    Reply
  24. anonymus

    Lungi da me criticare il comitato, che con pochi mezzi a disposizione cerca di fare qualcosa di buono per la comunità ma è innegabile che qualcosa non funziona. Forse un momento di riflessione, tra quelli che si mettono in gioco è opportuno per cercare di capire cosa eventualmente correggere. Oggi Casale, purtroppo, non è più quello di 10-15 anni fa. C’è sempre meno gente, i tanti che vivono lontano difficilmente li rivedi, ed il paese si spopola sempre di più. Forse, ma non so come, cambiare la strutture delle feste potrebbe essere una strada percorribile, c’è ancora tanto tempo a disposizione. Ciao e buon lavoro.

    Reply
    1. anonymus

      sarei anche d’accordo, se spiegassi le ragioni della tua affermazione, che così non vale nemmeno il resto dei 4 soldi di cui parli

      Reply
  25. Anonymous

    La scelta del cantante Miraggio è sicuramente figlia della situazione economica. Non so quanto sia costato e in tutta onestà non mi interessa nemmeno, ma criticare in questo modo il comitato mi sembra un tantino esagerato. Di errori, se di errore si tratta la scelta del contante piuttosto altre cose, se ne fanno e li fanno specialmente chi si mette in gioco. Quindi bisogna dare atto a queste persone dell’impegno che hanno messo per farci passare tre giorni diversi, che in un paese come il nostro non sono pochi. Ultima cosa, ragazzi a Casale si dice che “la capu che nun parla è chiamata cucozza”.

    Reply

Lascia un commento