Comune di Carinola, respinto dal TAR ricorso contro comune di Falciano

Altra tegola sul comune di Carinola: il nostro Ente riceve un segnale di stop dalla prima sezione del Tribunale Amministrativo Regionale della Campania che ha giudicato inammissibile il ricorso presentato dallo stesso Comune contro il vicino comune di Falciano del Massico sul condiviso cimitero San Lorenzo, ubicato nella frazione di Casanova.

Il comune di Falciano del Massico con delibera consiliare n. 32/2012 ha approvato un atto di indirizzo per l’avvio del procedimento di rescissione unilaterale e quindi della convenzione con Carinola (atto del 1997 che prevede che ciascun Comune partecipi nella misura del 50% alla gestione del cimitero di San Lorenzo) per 20 anni dalla data di approvazione della stessa da parte dei rispettivi Consigli Comunali. Contro tali atti aveva presentato ricorso il Comune di Carinola.

Il T.A.R., nella sentenza del mese scorso ma pubblicata appena tre giorni fa, ha respinto la domanda cautelare dell’11 settembre 2013 con la seguente motivazione:

Premesso che la delibera consiliare n.32/2012 del Comune di Falciano del Massico si sostanzia in un mero atto d’indirizzo privo di valore provvedimentale e che con la successiva nota (datata 26.4.2013) lo stesso ente, al di là dell’improprio nomen iuris utilizzato, ha sostanzialmente comunicato l’avvio del procedimento volto a conseguire la risoluzione della convenzione (stipulata in data 14.2.1997) per l’inadempimento dell’obbligo del Comune di Carinola di realizzare il programmato ampliamento del cimitero S. Lorenzo; Ritenuto pertanto che – in disparte il merito della controversia – in considerazione della natura degli atti impugnati, allo stato non si configura il presupposto del periculum in mora di cui all’art. 55 c.p.a. per l’accoglimento dell’istanza cautelare

Il TAR Campania oltre a respingere tale dichiarandolo inammissibile, ha condannato il Comune di Carinola al pagamento delle spese processuali in favore del Comune di Falciano del Massico, cifra stabilita in € 2.000,00 (duemila/00).

A questo punto però, considerato che la sentenza riguarda anni addietro ma comunque avrà ripercussione sull’attuale gestione amministrativa in mano – è doveroso sottolinearlo – a persone totalmente diverse (!!!), una domanda s’impone: visto che a quanto pare il comune di Falciano del Massico non dovrà pagare un’eventuale penale alla SA.COM e che quindi questa sembrerebbe essere totalmente a carico del comune di Carinola, chi dovrà accollarsi l’eventuale esborso? Domanda retorica…

La sentenza è integralmente consultabile all’indirizzo:

https://www.giustizia-amministrativa.it/cdsintra/cdsintra/AmministrazionePortale/DocumentViewer/index.html?ddocname=BJ6MV5UBWWKHCCQEDR2GRNCER4&q=carinola

comments

One thought on “Comune di Carinola, respinto dal TAR ricorso contro comune di Falciano

  1. Anonymous

    ma sta cazza d’amministrazione cu tutti sti scienziati politici n’azzecca una o nò?
    e che cazzooooooooooooooo

    Reply

Lascia un commento