Carinola – Reportage dalla Repubblica delle Banane

È DEPRIMENTE! È l’unico sentimento educatamente descrivibile che alberga nell’animo di chi vede il proprio paese ridotto in codeste miserrime condizioni. Una foto vale più di mille parole… Certo, magari sarà il solito problema burocratico che impedisce all’Amministrazione carinolese di nominare una nuova ditta al posto della Go Service scarl, ma è innegabile che ancora una volta l’immagine che di sé Casale e Carinola tutta è opera del pittore che ne dipinge i contorni, e comunque il risultato da solo è … rivoltante: chiunque abbia in mano il pennello.

Perché dicevamo che magari è colpa di una concausa di eventi a provocare tale strazio? Eccesso di buonismo? Ma quando mai! È presto detto: delle disavventure giudiziarie della Go Service sappiamo ormai tutti (Commissariamento in seguito a un’interdittiva antimafia per il mancato versamento sembrerebbe, poi sarà la Magistratura ad accertarlo, di stipendi e contributi pensionistici),  ora secondo la procedura la nuova società di gestione della raccolta rifiuti deve essere individuata dalla SUAP di Caserta, ma ciò lo si sarebbe dovuto fare prima della scadenza del contratto precedente e cioè entro 31 maggio scorso. Siccome però in Italia la filiera burocratica FA SCHIFO, scusate il francesismo, ancora non si è provveduto anzi si parla del 19 p. v. per una riunione che risolva tale sconcio.

È un tentativo di giustificare la Giunta Carinolese? Nanche per idea, è la semplice esposizione dei fatti. La verità è che per far fare figure di m…, ops, figure barbine, a questa Amministrazione non serve il pur deprecabile e deplorevole comportamento della SUAP, a questo provvede già con successo da sola, basta dare uno sguardo alle foto dello stato di semi-abbandono del cimitero comunale (quello di Nocelleto) pubblicate ieri sulla nostra pagina Facebook, roba che se si avesse un po’ di vergogna nemmeno si uscirebbe più di casa!

La verità è che tra…

cimiteri;

strade dissestate e pericolose;

mancanza di PUC/PRG e di ogni idea di politica di sviluppo;

servizi inesistenti o inadeguati;

totale assenza di ogni parvenza di ordine, arredo urbano e qualsivoglia attributo proprio di un paese civile;

sporcizia ad ogni livello: rifiuti non raccolti e nella migliore delle ipotesi ritirati a singhiozzo;

finanze comunali a livello del terzo modo con il dissesto finanziario che non si vuole ammettere e che si fa di tutto per tenere fuori dalle porte ma che comunque rischia di rientrare dalle finestre;

… insomma è difficile trovare qualcosa che funzioni e nemmeno si trova la dignità di trarne le conseguenze. Ecco invece, forse una c’è:

Tassa Rifiuti (Ta.Ri.) – Anno 2018 – Egregio contribuente…

… l’avete riconosciuta ovviamente: è l’intestazione delle famigerate bollette sul servizio raccolta rifiuti (che atroce beffa!) che in questi giorni ci vengono recapitate a casa, gentile cadeau del nostro affettuoso Comune di Carinola. Questo funziona a Carinola: la capacità impositiva, tasse e gabelle vengono recapitate con un’efficienza impressionante… sì ma, d’altra parte, come faremmo a vivere nel paese di Bengodi?

 

3 thoughts on “Carinola – Reportage dalla Repubblica delle Banane

  1. AvatarAnonymous

    traslochiamo tutti in Africa, sicuramente staremo meglio, e vaff…ulo a chi resta

    Reply

Lascia un commento