Vicebrigadiere muore in un inseguimento: lascia moglie due figlie

Tragedia a pochi metri dalla stazione di Caserta. Il vicebrigadiere Emanuele Reali, 34 anni – sposato e padre di due figlie – è stato travolto da un treno regionale in transito mentre cercava di scavalcare un muro nei pressi di passaggio a livello. La tragedia si è verificata poco prima delle ore 20 di ieri: i Il vice brigadiere è stato travolto ed ucciso dal treno Piedimonte-Napoli che stava arrivando alla stazione ferroviaria di Caserta.

Il carabiniere, originario di Cascia in provincia di Perugia e residente a Bellona in provincia di Terra di Lavoro, prestava servizio a Caserta e inseguiva a piedi un componente di una banda di ladri venendo investito dal treno in corsa.

Le indagini sono coordinate dalla Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere. Non è escluso che il fuggitivo possa essere un membro della banda che aveva agito proprio in questi giorni tra Caserta e San Nicola la Strada.

comments

One thought on “Vicebrigadiere muore in un inseguimento: lascia moglie due figlie

  1. Anonymous

    A QUESTI UOMINI BISOGNA DARE UNA MEDAGLIA D’ORO AL VALORE CIVILE ED ESSERE INSERITO NELLA LISTA DEI VERI EROI ITALIANI CHE CADONO PER LA DIFESA DELLE PERSONE ONORE ONORE ONORE!!!!!!.
    CHE IL TUO SACRIFICIO FACCIA APRIRE GLI OCCHI AD ALCUNI GIUDICI DELLA REPUBBLICA ITALIANA CHE IO DEFINISCO ” PUSILLANIMI” E ” CACASOTTA” IN QUANDO DIFENDONO I DELINQUENTI, I LADRI E LORO AFFINI.DIAMO PIENO POTERE ALLE FORZE DELL’ORDINE COME IN AMERICA CHE PRIMA AMMAZZANO I DELINQUENTI E POI CHIEDONO IL LORO NOME. QUI IN ITALIA “SGUAZZERANNO ” I BASTARDI ASSASSINI PERCHE SANNO CHE NON STARANNO MAI A LUNGO NELLE PATRIE GALERE. A NOI CAMERATI!!!

    Reply

Lascia un commento