Palazzo Marzano, “Carinola: il recupero delle Radici”

Conferenza stampa di chiusura del programma di intervento “Carinola: il recupero delle Radici” ieri sera, alle ore 19.00, a Palazzo Marzano di Carinola, cui è seguita una degustazione di prodotti tipici locali, un supplemento enogastronomico dedicato al vino Falerno.

Il restauro di Palazzo Marzano, uno dei più bei gioielli architettonici del Quattrocento carinolese, è stato finanziato con fondi POC (Piano Operativo Complementare) della Regione Campania previsto per le annualità 2016-2017. Ricordiamo che il comune di Carinola con delibera di Giunta del 27 luglio 2016 decise la partecipazione all’avviso pubblico per il “finanziamento di azioni di valorizzazione e promozione dei Beni e dei Siti culturali della Campania”, presentando una proposta progettuale di intervento di recupero e restauro di Palazzo Marzano.

L’importo massimo previsto era di € 200.000,00, sufficienti per Palazzo Marzano, struttura che non presentava particolari problemi di staticità, e i dettagli degli interventi previsti per la valorizzazione e fruizione di Palazzo ci furono illustrati dall’allora assessora alla Cultura Rosa Di Maio responsabile delle prime fasi progetto e che seguì l’iter burocratico dello stesso. C’è da dire che tale progettazione del comune di Carinola è stata l’unica insieme a quelle di altri due Comuni della provincia di Caserta ad avere avuto il finanziamento.

Iniziato alla fine di agosto il restauro di palazzo Marzano, nel centro storico di Carinola, l’intervento, ha ovviamente riguardato solo la parte pubblica dello stabile adibito anche ad uso privato, ed è stato basato sul recupero ed utilizzo, nei limiti del possibile, di materiali originali o quanto più possibile ad essi vicini: per esempio per la pavimentazione si è cercato di recuperare il “cotto” esistente e di integrarlo alla bisogna, oppure per l’intonaco sono stati usati materiali da assemblare come una volta e non i moderni premiscelati, ecc, per avvicinarsi il più possibile all’opera originaria del maiorchino Guillermo Sagrera (probabile artefice del Palazzo) o a quella di suoi autorevoli imitatori.

Il restauro, affidato agli architetti Valeria MILEVA, capo del progetto e referente primario, e Francesco MIRAGLIA e Corrado VALENTE, è nato con l’intento di valorizzare al meglio l’aspetto storico-artistico, architettonico e archeologico della struttura carinolese, il progetto di riqualificazione e restauro di palazzo Marzano è una sfida per la valorizzazione del nostro territorio. L’intervento oltre alla conservazione integrata del Palazzo Marzano e sua rifunzionalizzazione, prevede anche la nascita di percorsi museali e didattici (“Museo Interattivo del Restauro Architettonico”).

 

* in foto una delle tante bellissime immagini condivise sulla pagina Facebook “Questa è Carinola”

comments

Lascia un commento