Una delegazione del “Tate Modern” di Londra in visita a Casale per la prossima settimana.

Una delegazione del “Tate Modern” di Londra, uno dei musei di arte moderna più famosi al mondo, sarà a Casale di Carinola la prossima settimana, nell’ambito del  progetto internazionale “La saettella del terzo millenio: come coprirla e come scoprirla“.
Si riaccendono ancora una volta le luci della ribalta internazionale sul piccolo borgo, dopo la visita della settimana scorsa da parte di studiosi crateriali ed archeologi vari.

La scelta di Casale da parte della famosa istituzione internazionale, dichiara il direttore del museo, è stata abbastanza semplice“.

L’opera presenta tratti della corrente del verismo, l’utilizzo di “cascette e segnali stradali“, che copre la saettella è unica nel suo genere. Denota una profonda presa di coscienza.
La “saettella, così coperta, rappresenta un rapporto metafisico tra essere ed apparire“, dichiara il famoso critico d’arte Savonarola, che non si riscontra in nessuna altra opera esaminata.

Non possiamo che essere contenti per l’importante riconoscimento ricevuto, vi invitiamo a lasciare un vostro pensiero, con la speranza che queste opere possano durare nel tempo.

Vi alleghiamo una foto dell’opera, ma se volete commuovervi davvero, visitate l’istallazione permanente, presente in zona parcheggio, appena sotto la lapide di intitolazione della piazza a G. Struffi.

Cose che nemmeno nella Repubblica Democratica del Congo si possono vedere.

La saettella del terzo millenio: come coprirla e come scoprirla
La saettella del terzo millenio: come coprirla e come scoprirla

Giano.

comments

3 thoughts on “Una delegazione del “Tate Modern” di Londra in visita a Casale per la prossima settimana.

  1. Anonymous

    Casale, un paese dove la gente passa metà del suo tempo a spiare le cose degli altri e l’altra metà a riferire quello che ha scoperto o inventato.
    Viene a Casale non come turista ma come ospite, “Tanto chi ti ospita?”

    Reply
  2. Anonymous

    Casale, tanta apparenza e poca sostanza.
    Gente bella e n’a votaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa

    Reply

Lascia un commento